READING

I panettoni di Posillipo Dolce Officina

I panettoni di Posillipo Dolce Officina

Vi è mai capitato di assaggiare o di comprare i panettoni o altri prodotti di Posillipo Dolce Officina?
Possiamo pensare a Posillipo Dolce Officina come ad un team di artigiani del gusto che hanno fatto della qualità e della ricerca il loro segno distintivo.
La gamma di prodotti che offrono è piuttosto varia: dai grissini, passando per la crescia fino al pandoro e ai panettoni.
La loro filosofia si concretizza nell’applicazione di un metodo e nella volontà di valorizzare appieno le caratteristiche degli ingredienti e del prodotto.
Infatti ritengono che il metodo di lavoro renda completamente differente un prodotto artigianale d’altissima qualità da un prodotto industriale.
La materia prima è una questione di rispetto: risparmiare sui prodotti spesso può voler dire dare più importanza alla quantità piuttosto che alla qualità. Rispettare i parametri di qualità significa cercare l’eccellenza in ogni piccolo ingrediente che andrà a comporre il prodotto finale.
Utilizzare ottimi ingredienti è soprattutto questione di rispetto verso il cliente: ecco perché il team di Posillipo Dolce Officina desidera mantenere l’integrità del prodotto senza intaccarne la struttura.

Importantissimi per loro sono anche la ricerca continua della tecnica e l’estetica del prodotto finito, essa stessa garanzia di attenzione e di grande passione nei confronti di tutto quello che producono e propongono ai clienti.
In questo senso, visto il periodo, vale la pena soffermarsi senza alcun dubbio sui panettoni firmati Posillipo.
Il loro Panettone tradizionale ha vinto il concorso come migliore panettone d’Italia, all’interno della manifestazione Re Panettone nel 2016 e da pochi giorni si è confermato primo classificato a Una Mole di Panettoni 2018, una rassegna dedicata al panettone artigianale.

Tre sono le loro varianti di panettoni: tradizionale, al cioccolato e al pistacchio e amarene di Cantiano.
Io ho avuto il piacere di assaggiare sia quello tradizionale che quello pistacchio e amarene di Cantiano e posso dirvi che sono superlativi.
Del panettone tradizionale Posillipo Dolce Officina con l’uvetta e le scorze d’arancia candita, loro ce ne parlano come di un prodotto ricco e caldo come una sera di Natale passata davanti al fuoco di un camino.
Ogni piccolo ingrediente di questo classico della gastronomia italiana contribuisce a rendere il loro panettone tradizionale una vera prelibatezza.
E’ evidente all’assaggio che tutte le materie prime siano di altissima qualità e freschezza: Farinaburrotuorlo d’uovo, uvetta, arancia candita, zucchero, lievito naturale, pasta d’arancia, miele, sale, malto, vaniglia bourbon, e per la Glassa, zucchero, mandorlealbumefecolafarina di frumentosemola, cacao.
Tutti ingredienti naturali nel rispetto della tradizione e della voglia di offrire il massimo possibile.
Quando ho assaggiato il panettone tradizionale ne sono stata davvero colpita sia per il profumo che per il sapore delicato e allo stesso tempo intenso: vi consiglio di acquistarlo per poterlo provare anche voi.
Certa che lo proverete, vi suggerisco un piccolo consiglio che farà ancora di più la differenza: servite il panettone tradizionale Posillipo dopo averlo tenuto vicino ad una fonte di calore per 10-15 minuti.

panettoni-posillipo-contemporaneo-food-1

Vogliamo poi parlare del panettone pistacchio e amarene di Cantiano?
Non ci sono quasi parole per descriverne al meglio la sua golosità.
Il panettone pistacchio e amarene di Cantiano è infatti davvero invitante: la fragranza tipica del panettone è arricchita da croccanti pistacchi di Sicilia e dal dolce profumo delle amarene.
Questa ciliegia selvatica, localmente chiamata visciola, esprime appieno la tipicità di questo dolce che dalla culla lombarda del panettone, passa ai confini del Montefeltro fino a sbarcare nella calda Sicilia.
Un prodotto completamente artigianale che vede l’utilizzo di ingredienti selezionati, di altissima qualità e freschezza.
Farina, amarene di Cantiano, burrotuorlo d’uovolievito naturale, zucchero, pistacchi, miele d’acacia, pasta di pistacchi e sale e per la glassa… zucchero, mandorlealbumefarina di frumento e farina di mais.
Non pensate che sia subito il caso di andare a comprare il panettone pistacchio e amarene di Cantiano firmato Posillipo Dolce Officina?
Anche in questo caso ricordatevi il tocco in più e servitelo quindi dopo averlo lasciato 10-15 minuti vicino ad una fonte di calore.

Come saprà chi di voi mi legge da tanto, io non sono una grande amante dei panettoni, quelli di Posillipo Dolce Officina però vale davvero la pena provarli perché sono golosi, naturali e di altissima qualità.
Io mi preparo ad assaggiare anche quello al cioccolato…voi quale sceglierete per primo?

 

Se hai bisogno di “ricette che funzionano” per la tua rivista
o per promuovere la tua azienda CONTATTAMI


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INSTAGRAM
Seguimi su Instagram