READING

Smoothie bowl di zucca e banana con latte di mando...

Smoothie bowl di zucca e banana con latte di mandorla e semi di lino

Oggi parliamo di smoothie e in particolare della mia prima ricetta di questo tipo proposta sul blog, ovvero, smoothie bowl di zucca e banana con latte di mandorla e semi di lino.
Da un po’ di tempo a questa parte ricevo molte richieste per formulare delle ricette di smoothie bowl che siano appetitosi e “mangiabili con piacere”, quindi come è giusto che sia, buoni da mangiare oltre che (possibilmente) belli da vedere.
Queste richieste mi arrivano da persone che intendono seguire una dieta sana soprattutto a base di frutta e verdura, arricchita poi da grassi buoni e alimenti super utili alla nostra salute e da sportivi professionisti, che hanno quotidianamente la necessità di ingerire un tot di calorie e una combinazione di alimenti che sostengano il loro duro allenamento.
In giro sul web, di ricette di smoothies se ne trovano un bel po’, io stessa ne ho provate moltissime per capire bene questo mondo, fino a poco tempo fa, per me quasi sconosciuto.
In effetti quello che ho notato è esattamente quello che mi sono sentita dire dalle persone che mi hanno chiesto smoothies appetitosi, ovvero che la maggior parte delle ricette di smoothie bowl al lato pratico non sono buone.
Ho pubblicato sul blog un approfondimento sullo smoothie bowl (facilmente consultabile seguendo questo link diretto…) che ci aiuta a capire nello specifico cosa sia uno smoothie bowl, perché è più complesso di un semplice frullato, perché serve tantissimo agli sportivi e perché sempre di più gli smoothies sono consumati anche da chi vuole seguire un regime alimentare sano, arricchito e completato da tutti quegli ingredienti come i semi di lino, di chia, la curcuma e tantissimi altri esempi che diversamente sarebbe complesso consumare con regolarità quotidianamente.

smoothie-bowl-zucca-banana-semi-di-lino-ricetta-light-firness-ricetta-light-mangiare-sano-contemporaneo-food

Smoothie bowl: di cosa si tratta

Lo smoothie è sostanzialmente un frullato però molto denso tanto da confondersi quasi con un gelato.
Il motivo sta nel fatto che è preparato con frutta e/o verdura congelata e con l’aggiunta di una parte liquida ridotta.
In effetti lo smoothie vuole essere non solo un goloso frappé o frullato per una merenda un po’ diversa ma un vero e proprio pasto…va da sè che la consistenza corposa assume una rilevanza notevole per la soddisfazione di chi lo consuma.
Se parliamo di smoothie bowl diciamo semplicemente che il nostro smoothie è talmente denso e corposo da poter essere servito in una ciotola e guarnito con frutta e semi vari che stanno tranquillamente in superficie per una piacevole e gustosa decorazione, senza cadere irrimediabilmente sul fondo.
Per gli sportivi e per chi ha piacere di seguire una dieta sana ricca di alimenti particolari che fanno molto bene alla salute ma che sono, per loro stessa natura, difficilemente consumabili da soli con regolarità, gli smoothies rappresentano o un pasto completo o uno spuntino sano e ugualmente bilanciato e completo da preparare con delle regole di base importanti e determinanti per la qualità del risultato finale che ci si aspetta e che serve raggiungere.
Uno smoothie serio quindi deve seguire un numero di regole di base per poter avere il giusto ruolo che si merita.
Spesso però, soprattutto per gli sportivi, l’importanza di raggiungere l’obiettivo ha la meglio sulla qualità del sapore degli smoothies che nella maggior parte dei casi, soprattutto se fatti con verdure è particolarmente scarso.
Quelli che definirei (passatemi il termine) “smoothies professionali“, ovvero quelli preparati con un obiettivo ben preciso ed importante, essendo nella maggior parte dei casi dei pasti, non sono fatti solamente di frutta ma più che altro di verdura, in qualche modo “ingentilita” dalla presenza di frutta che smorza ed equilibria il sapore finale, rendendolo più appetitoso.
Il problema sta proprio qui: trovare le combo giuste per ottenere i valori nutrizionali corretti, utilizzando le verdure il più delle volte crude garantendo un sapore buono e non solo “abbastanza gradevole”.
In generale gli smoothies che contengono verdura vengono definiti green smoothies.

smoothie-bowl-zucca-banana-semi-di-lino-ricetta-light-firness-ricetta-light-mangiare-sano-contemporaneo-food

Lo smoothie bowl di zucca e banana con latte di mandorla e semi di lino

Lo smoothie bowl che prepariamo oggi di zucca e banana con latte di mandolta e semi di lino è a tutti gli effeti un green smoothie visto che è fatto soprattutto di verdura.
E’ poi da considerarsi particolarmente light perché le sue calorie non sono elevate: 207 kcal per una porzione abbondante.
Per gli sportivi poi, si aggiunge una parte di proteine in polvere in base al proprio bisogno personale.
Preparare questo smoothie è facilissimo: solo una regola fondamentale…utilizzare tutti gli ingredienti congelati.
Serve quindi ricordarsi di sistemare in congelatore almeno la sera prima per il giorno dopo la porzione necessaria di tutti gli ingredienti.
Poche raccomandazioni:

1- per quanto riguarda la zucca, va utilizzata a crudo: non fa male…anzi…consumata cruda fa molto bene ed è ottima anche di sapore
2- il latte di mandorla deve essere senza zucchero
3- i semi di lino vanno tritati prima di essere aggiunti perché solo cosi il nostro organismo riesce ad assimilare al meglio tutte le componenti
4- per preparare uno smoothie dalla giusta consistenza possiamo utilizzare indifferentemente un frullatore o un robot ad immersione

Lo smoothie se ben fatto resiste anche mezza giornata senza perdere più di tanto la sua consistenza…ovviamente meglio se lo conservate in frigorifero: può quindi essere preparato al mattino per la pausa pranzo o al massimo per la merenda di metà pomeriggio.

smoothie-bowl-zucca-banana-semi-di-lino-ricetta-light-firness-ricetta-light-mangiare-sano-contemporaneo-food

Da questo lunedi in avanti, fino ad arrivare alla prossima estate al posto di proporvi le ricette Light che potete trovare qui seguendo questo link diretto, vi proporrò a gran richiesta delle ricette di smoothies green, light, detox etc…che siano il più possibile belli da vedere ma soprattutto buoni e golosi da mangiare in modo che non vi perdiate d’animo e smettiate dopo aver mangiato i primi due 🙁
Troverete quindi una nuova categoria Smoothie bowl che si aggiungerà a tutte le altre già esistenti.
In questo periodo poi farò anche degli speciali su tutti i vari ingredienti (spesso non troppo conosciuti) che si utilizzano normalmente nella preparazione degli smoothies: da quelli più semplici come i semi di lino o di chia a quelli più particolari come la spirulina o il blue matcha…giusto per citarne due a caso.
Sempre a grandissima richiesta da questa settimana inizierà anche un’altra categoria di ricette…questa me la state chiedendo da molto tempo e quindi è giustissimo da parte mia accogliere la proposta dandole il giusto spazio…sto parlando di ricette che avranno come ingrediente di base l’avocado, insieme alla barbabietola uno dei super food del 2018.

Vi aspetto quindi per tutti questi nuovi appuntamenti: vi ricordo poi che potete contattarmi qui direttamente sul blog scrivendomi una mail dalla pagina contatti oppure per una risposta in tempo reale sulla chat diretta di Instagram.
Vi lascio alla ricetta dello smoothie bowl di zucca e banana con latte di mandorla e semi di lino e come al solito vi auguro “che la creatività sia con voi!

#STAISENZAPENSIERI

Smoothie bowl di zucca e banana con latte di mandorla e semi di lino
 
Autore:
Tipo: Smoothie green: ricetta light
Cucina: Contemporaneo Food
Persone: 1
Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Tempo totale di preparazione:
 
Ingredienti
  • 200 gr zucca cruda congelata
  • n.1 banana congelata
  • 100 ml latte di mandorla senza zucchero
  • n.1 cucchiai semi di lino tritati
Istruzioni
  1. Per prima cosa ricordarsi il giorno prima di mettere gli ingredienti necessari nel congelatore.
  2. Sistemare nel frullatore la zucca, la banana, il latte e i semi di lino precedentemente tritati: lavorare sino ad ottenere un composto omogeneo, liscio e denso.
  3. Servire subito o conservare in frigorifero.

 


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Vota la ricetta:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INSTAGRAM
Seguimi su Instagram