READING

Linguine agli agretti con olive taggiasche, ceci e...

Linguine agli agretti con olive taggiasche, ceci e crumble di taralli e zeste di limone

Non è ancora primavera ma la voglia di fare una virata allontanandoci dall’inverno e da tutte le materie prime, ottime ma usate e stra usate è molto forte: oggi quindi una verdura già dai toni primaverili e una ricetta dai sapori e toni più freschi…linguine agli agretti con olive taggiasche, ceci e crumble di taralli e zeste di limone.
Un primo piatto semplicissimo che gioca sui contrasti di sapore.
Gli agretti sono delicati e hanno un sapore inconfondibile molto particolare, le olive taggiasche anche e in questo caso servono a dare sapidità, i ceci danno dolcezza e consistenza, il crumble di taralli da croccantezza e lo zeste di limone profumo e freschezza.
Personalmente adoro molto questa combinazione di ingredienti che ripropongo ogni anno sulla mia tavola, sempre molto volentieri.
La preparazione è davvero basica:
Mentre mettete l’acqua per la pasta a bollire potete cuocere gli agretti per alcuni minuti, ricordandovi subito dopo di passarli sotto l’acqua fredda per preservarne il colore e il grado di cottura.
Nel frattempo sciogliete una noce di burro e poco olio in una padella, aggiungete le olive taggiasche denocciolate e tritate molto grossolanamente, subito dopo i ceci bolliti, fate saltare a fiamma media due minuti e poi aggiungete gli agretti: sale, pepe nero, due salti e via a spegnere la fiamma.
In un’altra padella antiaderente tostate con dell’olio i taralli (vanno bene un po’ tutti, quelli semplici, quelli al finocchietto e anche quelli piccanti) insieme a della scorza di limone: pochi attimi, quelli necessari a che i taralli diventino ben dorati e spegnete la fiamma.

linguine-agretti-olive-taggiasche-ceci-con-crumble-taralli-zeste-limone-primo-piatto-primaverile-contemporaneo-food

Una volta cotta la pasta occorre risottarla nella padella con gli agretti: si aggiunge dell’acqua di cottura, dell’olio e abbondante parmigiano e si servono le linguine con il crumble di taralli e zeste di limone che va aggiunto proprio un attimo prima di portare in tavola i piatti.
L’armonia di sapori che si crea a mio gusto è molto sfiziosa e stuzzicante…conviene abbondare con la pasta…anche perché tutto sommato risulta un primo davvero leggero che non appensantisce di sicuro!
Che ne dite…vi ho convinti almeno un po’?
Mi raccomando…seguite bene i tempi riportati nel procedimento sotto, soprattutto per la cottura degli agretti, che in questo caso devono essere belli al dente.
Non mi resta che lasciarvi alla ricetta delle linguine agli agretti con olive taggiasche, ceci e crumble di taralli e zeste di limone, sperando che vi possa conquistare…“che la creatività  sia con voi!”

#INCUCINASTAISENZAPENSIERI

Linguine agli agretti con olive taggiasche e crumble di taralli e zeste di limone
 
Autore:
Tipo: Primo
Cucina: Contemporaneo Food
Persone: 4
Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Tempo totale di preparazione:
 
Ingredienti
  • 450 g linguine
  • 250 g ceci cotti
  • n.1 mazzo di agretti
  • n.16 taralli
  • n.4 cucchiai abbondanti di olive taggiasche
  • n.1 limone piccolo
  • una noce di burro
  • q.b. parmigiano grattugiato
  • q.b. sale e pepe nero
  • q.b. olio extra vergine di oliva
Istruzioni
  1. Per prima cosa mettere l'acqua della pasta a bollire.
  2. Scaldare dell'altra acqua in una pentola per la cottura degli agretti che prima dovranno essere lavati e privati della loro parte finale più marroncina e dura.
  3. Cuocere gli agretti per 5 minuti: scolarli e passarli sotto l'acqua fredda.
  4. In una padella far sciogliere la noce di burro insieme ad un cucchiaio di olio: aggingere le olive taggiasche denocciolate e tritate grossolanamente e dopo alcuni minuti i ceci bolliti.
  5. Proseguire la cottura a fiamma media per alcuni minuti: aggiungere sale e pepe e spegnere la fiamma.
  6. Mentre la pasta cuoce, scaldare una padella antiaderente con due cucchiai abbondanti di olio: aggiungere i taralli spezzettati con le mani e la scorza del limone.
  7. Aggiungere poco pepe e far dorare bene.
  8. Una volta che la pasta è al dente versarla nella padella: aggiungere dell'acqua di cottura, unire abbondante parmigiano e un filo d'olio e risottare bene per alcuni minuti in modo che si crei una bella cremina.
  9. Sistemare le linguine nei piatti e terminare con il crumble di taralli e zeste di limone.

 


RELATED POST

COMMENTS ARE OFF THIS POST

INSTAGRAM
Seguimi su Instagram