READING

Minestra di cavolo e salsiccia alla piemontese

Minestra di cavolo e salsiccia alla piemontese

Di cavolo ne avevo perché arriva diretto dall’orto di mio papà, di salsiccia fresca anche, perché in inverno i miei genitori ne fanno sempre un po’ e quindi…quale occasione migliore per preparare la minestra di cavolo e salsiccia alla piemontese, una delle pochissime ricette della tradizine che mi piace sempre cucinare…almeno una volta all’anno.
Mi ricorda la mia infanzia, i sapori di casa, i momenti passati in cucina con la mia mamma…ehhhh…questo maledetto tempo che passa così in fretta!
Ovviamente come sono solita fare, un tocco di rivisitazione alla ricetta originale l’ho dato…sostanzialmente la mia versione della minestra di cavolo e salsiccia alla piemontese è un filo più leggera: elimino la pancetta o lardo che sia e anche l’aglio.
Questa volta non ho nemmeno preparato i crostini di pane, quelli originali come si fanno in Piemonte, con burro (tanto burro) e aglio…una bella crosticina biondo oro e tanto tanto sapore.
E’ andata così…volevo stare leggera e non ho preparato i crostini, optando solo per del pane casareccio tagliato a fettine.
Solitamente però ai crostini classici non rinuncio perché sono molto buoni da soli e sono perfetti mangiati con questa minestra di cavolo e salsiccia.
La ricetta della minestra piemontese è davvero facile, ha solo bisogno di una cottura lenta a fiamma dolce per diventare super buona.
Di seguito alcuni consigli utili.

minestra-di-cavolo-e-salsiccia-alla-piemontese-primo-ricetta-contemporaneo-food

Consigli pratici per preparare una minestra di cavolo e salsiccia alla piemontese perfetta

1- tagliate la salsiccia a pezzettini uguali e fateli rosolare direttamente nella pentola dove verrà cotta la minestra: aggiungete da subito il prezzemolo e uno spicchio di aglio tritati finemente. La ricetta originale richiede anche l’utilizzo di una fetta di lardo o di pancetta sempre tritata finemente…se volete ovviamente potete aggiungerla
2- dopo qualche minuti togliete almeno la metà dei pezzetti di salsiccia lasciandoli da parte e aggiungete il cavolo verza tagliato a listarelle abbastanza sottili ma non sottilissime (questo è un dettaglio importante)
3- successivamente aggiungete acqua calda o del brodo di carne (la ricetta originale prevede esclusivamente brodo di carne). Io questa volta ho utilizzato del semplicissimo brodo di pollo fatto poco prima con una coscetta di pollo, una foglia di alloro e uno scalogno piccolino
4- cuocete a fiamma bassissima la vostra minestra di cavolo e salsiccia alla piemontese per 40 minuti abbondanti, girando di tanto in tanto: aggiustate di sale e di pepe, aggiungete per ultimo ancora un po’ di prezzemolo tritato e i pezzettini di salsiccia messi da parte e servite con i crostini
5- se volete preparare i crostini classici alla piemontese dovrete scaldare una padella antiaderente bella grande, scioglierci abbondante burro con due spicchi di aglio e tostare le fette di pane casereccio tagliate non troppi spesse fino ad ottenere una crosticina ben dorata e croccante: salate leggermente e servite

minestra-di-cavolo-e-salsiccia-alla-piemontese-primo-ricetta-contemporaneo-food

Io ve la consiglio….la minestra di cavolo e salsiccia alla piemontese merita di essere provata almeno una volta…e per dirlo io che non amo molto le ricette della tradizione deve voler dire che potrebbe essere davvero una piacevolissima sorpresa 😀

Se per caso vi interessasse sbirciare altre ricettine di primi vi lascio il link diretto alla categoria Primi, vi lascio anche il link per seguirmi su Instagram perché si sta creando un bellissimo gruppo, e stanno nascendo ogni giorno delle piacevolissime conoscenze anche tramite la chat diretta e quindi sarei molto contenta se, non lo aveste ancora fatto, vi uniste anche voi…ecco il link da seguire per Instagram.
Non mi resta che lasciarvi alla lettura della ricetta della minestra di cavolo e salsiccia alla piemontese e augurarvi “che la creatività sia con voi!

#STAISENZAPENSIERI

 

Minestra di cavolo e salsiccia alla piemontese
 
Autore:
Tipo: Zuppe e vellutate
Cucina: Contemporaneo Food
Persone: 6
Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Tempo totale di preparazione:
 
Ingredienti
  • 1,5lt brodo di carne (io questa volta ho utilizzato del brodo di pollo)
  • n.1 cavolo verza piccolo
  • 800 gr salsiccia
  • n.1 spicchio di aglio in camicia
  • abbondante di prezzemolo
  • q.b. sale e pepe nero
  • q.b. formaggio grana (a piacere)
  • q.b. crostini di pane (meglio se preparati con burro e aglio)
  • PER I CROSTINI:
  • pane casereccio
  • burro
  • n.2 spicchii aglio in camicia
Istruzioni
  1. Per prima cosa preparare il brodo di carne secondo la ricetta che più preferite.
  2. Preparare un battuto fine di aglio e prezzemolo.
  3. Scaldare la pentola dove si cuocerà la minestra, aggiungerci i pezzetti di salsiccia e il trito appena preparato: far rosolare a fiamma dolce per 10 minuti.
  4. Togliere almeno la metà dei pezzetti di salsiccia lasciandoli da parte al caldo e aggiungere il cavolo verza precedentemente pulito e tagliato a listarelle abbastanza sottili.
  5. Aggiungere il brodo caldo. ( Iniziare con 1 lt e se necessita utilizzare il restante mezzo a disposizione).
  6. Cuocere lentamente per almeno 40 minuti.
  7. Nel frattempo preparare dei crostini a fette o anche a piccoli cubetti facendo rosolare il pane in abbondante burro aromatizzato con due spicchio di aglio.
  8. Prima di servire condire con sale e pepe, aggiungere i pezzi di salsiccia messi da parte e poco prezzemolo tritato finemente.
  9. Volendo si può aggiungere del formaggio grattugiato.

 


RELATED POST

  1. […] originale di partenza (mia mamma tra le altre cose è veramente una gran maestra nel prepararla) il link diretto è questo…li potrete scoprire tutti i segreti della versione piemontese […]

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Vota la ricetta:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INSTAGRAM
Seguimi su Instagram