READING

I correttori colorati: come sceglierli in base all...

I correttori colorati: come sceglierli in base all’imperfezione da nascondere

Oggi io e Noemi, la nostra beauty writer preferita, che vi ricordo potete seguire su Instagram cercandola come @noemimilieri parliamo de I correttori colorati: come sceglierli in base all’imperfezione da nascondere, rispondendo ad una delle richieste che ci avete fatto sulla Direct di Contemporaneo Food.
Io stessa che non sono bravissima nell’arte del make up, anche se mi sto impegnando molto per migliorare 😀 all’inizio avevo un po’ di titubanza sulla scelta del colore del correttore e sull’utilizzo dei correttori colorati per correggere le eventuali macchie o imperfezioni della pelle.
Ho chiesto quindi a Noemi, truccatrice professionista, di darci qualche piccolo consiglio per non fare troppi errori peggiorando la situazione.
Ecco cosa ci ha raccontato.

I correttori colorati: ecco i punti più importanti da sapere

Spesso accade che quando ci trucchiamo davanti allo specchio, tutte affacendate nei vari passaggi quali mettere la crema, il fondotinta, il blush e così via, notiamo che a volte solo il fondotinta non basta per rendere l’incarnato impeccabile e coprire eventuali macchie.
Per questo oggi  parleremo di un nostro grande alleato: il correttore.
Io preferisco metterlo dopo il fondotinta in modo da uniformarlo all’incarnato.
Non abbiate paura di macchiarlo con gli ombretti: potete picchiettare uno strato spesso di cipria sopra (backing) fissandolo e proteggendolo dai residui, e con il pennello potete poi eliminare l’eccesso.
Come ben saprete abbiamo a disposizione vari colori di correttore a seconda dell’inestetismo da correggere…andiamo a conoscerli nello specifico.
Esistono varie texture adatte a ogni tipo di pelle.
Partiamo prima dalla consistenza del correttore specificando che: per pelli molto grasse si consiglia un correttore  in polvere mentre per pelli secche e mature meglio optare per un correttore in crema, il fluido invece è ideale per pelli miste.
Ecco a cosa servono i vari correttori colorati:Verde: il correttore verde attenua i rossori causati da cuperose, brufoletti, arrossamenti localizzati e capillari spezzati, in poche parole il verde spegne il rosso.
Un trucco per chi soffre di cuperose è aggiungere un pizzico di correttore verde in polvere alla crema giorno e il colorito sembrerà subito più naturale.
Viola: il colore viola è adatto alle carnagioni olivastre tendenti al giallo e a ridare tono agli incarnati grigiastri e spenti.
Serve anche a coprire le macchie gialle ed eventuali assenze di melanina sulla pelle abbronzata.
Rosa: ravviva il viso di chi fuma e toglie la stanchezza, mitiga il pallore dovuto alle luci artificiali.
Giallo: ideale per coprire le occhiaie viola, al contrario del beige da un effetto più naturale. In più ha effetto schiarente sulla pelle.
Arancione: ideale per coprire le occhiaie blu e anche per coprire lividi ed ematomi.

Questa non è altro che la teoria dei colori complementari: se pensate alla ruota dei colori gli opposti si annullano.
Un consiglio che posso darvi ovviamente è ricordarsi proprio questa semplice regola della teoria dei colori complementari, andando quindi a scegliere il correttore con criterio a seconda del proprio inestetismo.
Per uniformare poi il tutto è sempre meglio usare un correttore di uno o due toni più chiari del proprio fondotinta in modo da dare luminosità al viso.
In più cercate sempre di truccarvi con una buona luce!

Io qualcosa in più ormai l’ho capita e non sbaglio più se devo scegliere i correttori colorati: se avete altre domande o richieste particolari potete sempre scrivermi in Direct di Instagram (sopra trovate il link) o dalla pagina Contatti del blog
Nel frattempo vi lascio un altro link per andare a sbirciare nella nostra nuova rubrica Beauty&Fashion…ci vediamo venerdi prossimo!


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INSTAGRAM
Seguimi su Instagram