Polpo cotto nel vino: ricetta tipica toscana

Immagine: Polpo cotto nel vino: ricetta tipica toscana

Il polpo cotto nel vino o più comunemente chiamato polpo ubriaco è una ricetta tipica toscana, più precisamente Livornese, che consiste nel cucinare e cuocere il posto a bagno nel vino rosso.
È la soluzione perfetta come secondo portata di mare, ma anche è ottimo anche se servito freddo come fosse insalata, o addirittura su delle bruschette diventa un aperitivo o un antipasto.
Il modo è insolito per cucinare il polpo, ma il risultato sarà molto gustoso e colorato.
Nei prossimi paragrafi andremo a vedere come cucinare il polpo cotto nel vino e qualche piccolo consiglio per renderlo un piatto indimenticabile.

Come cucinare il polpo cotto nel vino?

Cucinare il polpo cotto è più semplice di quanto ti possa sembrare, come prima cosa pulisci il polpo.
Per ottenere una carne più morbida ti consigliamo sempre di lasciarlo almeno la notte precedente alla cottura in freezer.
Nel caso in cui il polpo fosse troppo grosso potrai tranquillamente tagliarlo a pezzi.
Nel frattempo nella pentola, metti a soffriggere leggermente uno spicchio d’aglio, una foglia d’alloro e se lo vuoi leggermente piccante anche del peperoncino, il tutto con dell’olio d’oliva.
Dopo qualche minuto inserite in pentola anche il polpo, rigirate un po’ e a questo punto aggiungi il vino.
Il vino dev’essere rosso e possibilmente forte e dolce, essendo una ricetta tipica toscana sarebbe perfetto un vino tipo delle zone.
Ricopri poi il polpo con il vino, ma non del tutto, perché comunque il polpo deve cuocere nella sua acqua, quindi potrai affogarlo completamente.
Una volta fatta questa procedura, copri e fai cuocere per 30/40 minuti.
Nel mentre giralo spesso, così da avere una cottura che sia uniforme, e anche il colore.
Il vino rosso infatti darà una colorazione al polpo molto più scura.
Prima di toglierlo dalla pentola assaggia, così da assicurarti che la cottura e la salatura siano giuste.
Lascialo riposare un po’ a fuoco spento, e poi servilo da solo, assieme a delle patate o fatto a pezzi su delle bruschette di mare.

Consigli per avere un polpo cotto nel vino rosso impeccabile

Come prima cosa è molto importante il vino con il quale vorrai accompagnarlo e per questo ti consigliamo di visitare Impeto diVino, un blog online che ti aprirà sicuramente un mondo riguardante il vino e tutto ciò che ci gira attorno.
Un consiglio molto importante è quello di girarlo spesso e tenere sempre d’occhio la cottura, perché un’eccessiva cottura rovina la carne del polpo e da tenera che quasi si sciogli in bocca diventa con una consistenza simile a quella della suola di una scarpa.
Fallo riposare, questo è un altro consiglio molto importante, lasciandolo riposare un po’ il fondo di cottura diventerà ancor più denso e renderà il tuo piatto ancora più gustoso e saporito.
Il sugo avanzato, se vorrai potrai utilizzarlo per condire le bruschette o addirittura come sugo per la pasta.
Un ultimo consiglio che ti vogliamo dare è che potrai conservalo per qualche giorno se chiuso ermeticamente e messo in frigo.
Questa è un’ottima soluzione per non buttare eventuali avanzi o per cucinare anche con qualche giorno di anticipo, se il giorno stesso non si ha abbastanza tempo.

tag

Trova la tua ricetta

iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla Newsletter per avere consigli, ricette inedite e per rimanere aggiornata su novità e servizi

image