READING

Le rape: stagionalità, proprietà e controindicazio...

Le rape: stagionalità, proprietà e controindicazioni

LA PIANTA:

Impariamo a conoscere le rape: la rapa, nome scientifico Brassica rapa, è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Crocifere.
Il termine rapa si utilizza in modo generico per identificare circa 30 specie di questo ortaggio che viene coltivato sia per la sua radice che per le sue cime fiorite, conosciute come cime di rapa.

A seconda della pianta da cui provengono, le rape si presentano sotto varie forme e colori con dimensioni molto variabili. Esistono varietà di rape molto piccole ed altre grandi con forme sferiche, allungate oppure appiattite, mentre i colori vanno dal bianco violetto al giallo ed al nero.

Le rape, come sappiamo tutti, si consumano solitamente cotte e il loro sapore è leggermente dolciastro.

LE PRINCIPALI VARIETA’ DELLE RAPE:

Le varietà di rapa più diffuse in Italia sono la rapa di Milano, dal colore tipicamente bianco violetto con forma sferica piatta, la rapa Norfolk e la rapa Nancy, entrambe con forma rotonda.

Altre varietà di rape sono la rapa bianca, caratterizzata dalle sue dimensioni abbondanti con sapore dolce, la rapa di maggio conosciuta anche come la Precoce, la Nantese e la Croissy, tutte bianche e dalla forma allungata ed infine la Rapa gialla sfera d’oro, una rapa piuttosto rara.

STAGIONALITA’:

Le rape sono tendenzialmente una verdura invernale che però regala le sue primizie proprio in rimavera.

COMPOSIZIONE E BENEFICI:

Le rape contengono: il 91,6% di acqua, il 3,8 % di zuccheri, l’1,7 % di fibra alimentare, l’1 % di proteine, lo 0,7 % di cenerie e lo 0,1 % di grassi.

I loro minerali: ferro, magnesio, zinco, manganese, rame, selenio, sodio, potassio, fosforo e calcio.

Le vitamine: B1, B2, B3, B5, B6, vitamina C e vitamina J.

Questi gli aminoacidi: acido aspartico e acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, serina, prolina, tirosina, triptofano, valina e treonina.

100 gr di rape= 18 kcal

LE PROPIETA’:

DIURETICA E DEPURATIVA: le rape hanno proprietà depurative, diuretiche, emollienti, rinfrescanti e rivitalizzanti.
Il loro consumo è consigliato in presenza di stati di stanchezza, tosse, bronchite ed in caso di problemi legati ai reni come cistiti, calcoli ed insufficienza renale.
ANTINFIAMMATORIA: grazie alla presenza di buoni quantità di vitamina K le rape sono considerate potenti antinfiammatori naturali.
L’unione della vitamina K con la C fanno anche si che le rape apportino benefici alle persone che soffrono di asma, diminuendone l’affanno.
AMICHE DELLE OSSA: le rape contenendo una buona quantità di calcio e potassio, sostanze utili per la crescita ed il mantenimento di ossa sane riducendo il rischio di osteoporosi e di artrite reumatoide.
AMICHE DEI CAPELLI E DELLA PELLE: l’alto contenuto delle rape di vitamine ed antiossidanti gli conferiscono la proprietà di rendere belli e sani sia i capelli che la pelle.
Mangiare questi ortaggi previene le rughe e le macchie della pelle, oltre a migliorare la salute generale dei capelli ed il loro colore naturale: il buon contenuto di vitamina C che è essenziale per la produzione di collagene, una sostanza responsabile della struttura della pelle.
DIGESTIVE: il loro alto contenuto di fibre regola il metabolismo ed aiuta a mantenere il colon attivo e sano.
Pare poi che le rape apportino benefici nella prevenzione delle emorroidi.

COME SCEGLIERE:

La buccia delle rape deve essere liscia, brillante e senza macchie e le foglie verdi e fresche. Tendenzialmente si preferiscono quelle più piccole.

COME CONSERVARE LE RAPE:

Le rape si conservano molto bene al buio e al fresco o nella parte bassa del frigorifero per circa 3 settimane.
Le primizie però non durano più di 1 settimana.

ABBINAMENTI PARTICOLATI:

Le rape sono molto buone abbinate allo zucchero, al miele, alla cannella, alla noce moscata, alla curcuma, allo sciroppo d’acero e alla salsa di soia.

Se siete come me amanti delle rape vi lascio con questo link diretto ad una ricetta molto facile e sfiziosa ovvero le rape glassate al miele e spezie.

Se poi vi piace essere molto informati e conoscere bene le materie prime che scegliete di utilizzare nella vostra cucina vi lascio anche questo link a tutti gli speciali di Frutta & Verdura.

 

 

 


RELATED POST

  1. Gianni

    11 Novembre

    Le rape si consumano con tutte la foglie? Cotte e crude?

    • Cristina Saglietti

      13 Novembre

      Ciao Gianni, ben trovato sul blog…
      dunque le rape si consumano più che altro cotte ma a volte anche crude in insalata.
      Io non sono una grande appassionata delle rape crude ma sta di fatto che si possono tranquillamente mangiare soprattutto quelle un po’ più piccole, più tenere, tagliate sottili con olio (di quello buono), pepe nero e abbondante limone.
      Anche le foglie si possono mangiare…certo non quelle vecchie e dure ma se hai modo di avere a disposizione quelle un po’ più tenere si possono mangiare in insalata oppure bollite e mescolate ad altre erbette simili.
      Se hai ancora bisogno di info…sono a tua disposizione.
      Un saluto affettuoso.
      Cristina.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INSTAGRAM
Seguimi su Instagram