READING

Riso Buono Carnaroli al thé Lapsang Souchong, spec...

Riso Buono Carnaroli al thé Lapsang Souchong, speck e carote

In questo ultimo periodo abbiamo avuto modo di parlare di riso Artemide e di farina di riso Artemide preparando con questi meravigliosi prodotti delle interessanti ricette che potessero esaltare al meglio materie prime di grande qualità proprio come quelle di Riso Buono: oggi invece vi parlo del riso Carnaroli firmato Riso Buono e lo faccio proponendovi un Riso Buono Carnaroli al thé Lapsang Souchong, speck e carote.
Il Riso Buono Carnaroli è strepitoso, il mix degli ingredienti, anche se non dovrei dirlo io, è davvero vincente e interessante, la ricetta è assolutamente da provare: io ve la consiglio senza remore e senza nessun tipo di dubbio.
Il risultato è un risotto delicatissimo e particolare grazie alle note affumicate tipiche del thé nero Lapsang Souchong rese ancora più persistenti dalla presenta dello speck: le carote poi, precedentemente appena cotte al capore o bollite, oltre a regalare una consistenza diversa piacevole per il palato, donano una nota più fresca e dolce che equilibria ottimamente questo risotto.

riso-buono-carnaroli-thé-lapsang-souchong-carote-speck-1-ricetta-primi-contemporaneo-food

Se desiderate sbirciare tutte le ricette che ho preparato con le referenze Riso Buono potete seguire questo link diretto, io nel frattempo vi ricordo che la famiglia di Luigi Guidobono Cavalchini con grande passione gestisce la tenuta La Mondina, che ha dalla sua parte la forza di una tradizione lontana, iniziata verso la fine del XVII sec. quando la nobile famiglia dei Gautieri, lasciata la contea di Nizza, si stabilì nelle terre novaresi, a Casalbeltrame per iniziare una importante storia, quella appunto di Riso Buono.

Il must di questa famiglia è puntare sempre al massimo delle proprie possibilità per migliorare costantemente raggiungendo una perfezione che solo il saper fare, la dedizione e la costante passione, ad oggi, permettono di rimanere sulla cresta dell’onda, al massimo livello con un prodotti di vera eccellenza.
In particolare questo riso Carnaroli è un riso a chicco medio-lungo e si caratterizza per il grande contenuto di amido, che rende il chicco stesso consistente, compatto e di eccellente tenuta alla cottura, non per niente di lui si dice essere il “re dei risi”.

Per quanto riguarda la ricetta, direi che merita la pena provarla: è facile e piuttosto veloce, non ha passaggi complessi né troppo tortuosi.
Di seguito vi lascio alcuni piccoli consigli per cucinarlo in tutta serenità sicuri di ottenere un ottimo risultato.

Consigli per preparare il Riso Buono Carnaroli al thé Lapsang Souchong, speck e carote perfetto

1- preparate per prima cosa l’infusione da utilizzare come sostituto del brodo
2- cuocere per non più di 12 minuti le vostre carote che non devono essere troppo grandi o al vapore o in acqua, in modo che rimangano belle consistenti
3- l’infusione di thé deve essere usata al posto del brodo classico: vi consiglio però di assaggiare di tanto in tanto il vostro risotto per valutare se vi piace il sapore. Bisogna infatti tenere presente le note affumicate del Lapsang Souchong che seppur delicate lasciano un retrogusto leggermente amarognolo che deve piacere. Al limite verso fine cottura aggiungete acqua calda al posto dell’infusione
4- ricordatevi di aggiungere lo speck e le carote solo in fase di mantecatura che deve essere fatta con del buon burro e abbondante parmigiano reggiano

riso-buono-carnaroli-thé-lapsang-souchong-carote-speck-1-ricetta-primi-contemporaneo-food

Che ne dite? sono riuscita a stuzzicarvi anche questa volta?
Io sarei molto contenta se sapessi che avete provato il Riso Buono Carnaroli al thé Lapsang Souchong, speck e carote perché sono sicura che vi piacerebbe e che vi permetterebbe di fare un figurone con i vostri commensali…quindi provatelo, provatelo e provatelo! 😀
Vi lascio alla sua ricetta e come al solito vi auguro “che la creatività sia con voi!

#STAISENZAPENSIERI

Riso Buono Carnaroli al thé Lapsang Souchong, speck e carote
 
Autore:
Tipo: risotto
Persone: 4
Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Tempo totale di preparazione:
 
Ingredienti
  • 320 g di riso Carnaroli Riso Buono
  • 750 ml di acqua
  • n.3 cucchiai di thé nero Lapsang Souchong
  • n.5 carote medie (non troppo grandi)
  • n.10 fette di speck tagliate molto finemente
  • q.b. parmigiano grattugiato
  • q.b. burro
  • q.b. olio extra vergine di oliva
  • q.b. sale e pepe nero
Istruzioni
  1. Per prima cosa preparare l'infusione da utilizzare come sostituto del brodo: scaldare l’acqua e poi dopo aver spento la fiamma, aggiungere le foglie del thé mescolando bene e lasciando in infusione per 5 minuti.
  2. Filtrare con un colino a maglia fine e lasciare al caldo.
  3. Cuocere le carote dopo averle pulite o al vapore o in acqua per circa 12 minuti, il tempo che diventino morbide senza perdere però di consistenza: lasciarle da parte.
  4. In una pentola adatta far sciolgiere una noce di burro con poco olio, unire il riso e risottare per alcuni minuti: aggiungere poi l'infusione di thé fino a coprire abbondantemente il riso, coprire con un coperchio e proseguire la cottura.
  5. Verso fine cottura dovesse esserci necessità di aggiungere altro liquido assaggiare prima in modo da verificare se il sapore affumicato e amarognolo non sia troppo forte: se fosse così procedere aggiungendo della semplice acqua calda o del brodo vegetale caldo al posto dell'infusione.
  6. Unire le carote tagliate a fette spesse circa 6-7 mm e lo speck tagliato grossolanamente: completare con poco olio, una generosa noce di burro, sale, pepe e abbondante parmigiano.
  7. Mescolare delicatamente e servire con l'aggiunta di poco pepe.

 

 


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Vota la ricetta:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INSTAGRAM
Seguimi su Instagram