Beef pie alla birra scura

Oggi prepariamo una di quelle ricette tanto buone e invitanti, di quelle che appena sai che sono in programma per cena…ti viene subito l’acquolina in bocca: la beef pie alla birra scura, un classcio della cucina anglosassone che originariamente si preparava per la festa di San Patrizio.

La beef pie sostanzialmente non è altro che una sorta di “torta salata“, un involucro di pasta per pie che racchiude abbondanti ripieni di carne o di verdura.

In questa occasione vi propongo una versione piuttosto classica: carote e funghi, carne a pezzettini di ottima qualità (perché se una volta cotta e ricotta in forno non rimane morbida…anzi morbidissima…non la vogliamo) e…ciliegina sulla torta…birra scura per condire il tutto.

beef-pie-birra-scura-ricetta-secondi-di-carne-contemporaneo-food

Personalmente faccio sempre un’aggiunta che a mio avviso fa la differenza ma che essendo un mio gusto personale non è affatto fondamentale seguire…al ripieno detto sopra unisco poco fegato di vitello…veramente poco rispetto al quantitativo di carne…ma abbastanza, secondo me, per dare rotondità e consistenza al cuore della nostra beef pie.

Scegliete voi…in base al vostro gusto personale!

Per il resto…cosa posso aggungere?
Che se per caso ne avete nella vostra dispensa ci sta benissimo l’aggiunta di un po’ di zucca da unire a metà cottura e vi sconsiglio l’utilizzo dei funghi porcini sia freschi che secchi…risulterebbero troppo invasivi o delle patate che renderebbero il tutto troppo pastoso.

Il segreto della nostra beef pie?

La salsa Worcester all’interno dell’impasto per pie e la tecnica ” a caldo” per prepararla. (pensate che mangerei la crosta della beef pie anche da sola talmente è saporita e friabile)

Un consiglio?

beef-pie-birra-scura-ricetta-secondi-di-carne-contemporaneo-food

Quella della beef pie alla birra scura è una ricetta a cui concedere le giuste tempistiche: non si tratta di una vera e propria cottua lenta di quelle tradizionali ma i tempi non sono certamente corti: non abbreviamoli utilizzando una fiamma alta o rimpicciolendo di molto (come tanti fanno) i pezzettini di carne all’interno del ripieno.

E’ una ricetta da seguire una di quelle volte che avete voglia di stare un po’ ai fornelli e più che altro di prestare la giusta attenzione alla fase di cottura in pentola (quella in forno…si sa…va da se).

Se poi dobbiamo proprio dirla tutta…il top sarebbe cucinare la carne il giorno prima e utilizzarla per la pie il giorno seguente o, al limite, cucinarla al mattino e infornare la pie per l’ora di cena: più la carne riposa nel suo condimento più gustosa sarà la nostra beef pie!

Non mi resta che lasciarvi a questa succulentissima e facile ricetta della beef pie alla birra scura e come al solito augurarvi…”che la creatività sia con voi!

BUONA RICETTA

Beef pie alla birra scura
 
Autore:
Tipo: Secondo di carne
Cucina: Contemporaneo Food
Persone: 4
Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Tempo totale di preparazione:
 
Ingredienti
  • PER LA CROSTA:
  • 370 gr farina 00
  • 150 gr burro morbido
  • 160 ml acqua
  • n.1 cucchiaio di salsa Worcester
  • n.1 cucchiaino scarso di sale
  • PER IL RIPIENO:
  • 750 gr carne di manzo molto tenera
  • n.2 fette medie di fegato di vitello (facoltativo)
  • 250 gr champignon
  • 400 ml birra scura
  • n.1 cipolla gialla
  • 200 gr carote
  • n.2 foglie di alloro
  • q.b. farina per carne e fegato
  • q.b. olio extra vergine di oliva
  • q.b. sale e pepe nero
  • n.1 tuorlo + poco latte per la superficie della pie
Istruzioni
  1. Per prima cosa preparare la crosta della pie: mettere a sciogliere il burro in un pentolino con l'acqua portando poi ad ebollizione.
  2. Spegnere il fuoco: aggiungere la farina, il sale e la salsa e mescolare sino ad ottenere un impasto perfettamente liscio e omogeneo.
  3. Impastare ulteriormente l'impasto su una superficie leggermente infarinata: formare un panetto, coprire bene con la pellicola trasparente e conservare in frigorifero sino al momento dell'utilizzo.
  4. Infarinare i pezzettini di carne che devono essere tagliati piuttosto piccoli ma non piccolissimi: in una padella antiaderente unire un po' di olio e far rosolare a fiamma moderata la cipolla a fette con le carote tagliate a rondelle non troppo sottili e l'alloro.
  5. Eliminare l'eccesso di farina e far rosolare la carne insieme alle verdure: dopo alcuni minuti aggiungere la birra, portare ad ebollizione e successivamente aggiungere un po' di acqua calda per procedere alla cottura a fiamma moderata.
  6. Cuocere per almeno 30 minuti senza coperchio, poi abbassare leggermente la fiamma e coprire in parte con il coperchio proseguendo la cottura per un'altra oretta: aggiungere solo verso la fine della cottura gli champignon tagliati in 4.
  7. Accendere il forno a 180°.
  8. Stendere l'impasto raggiungendo uno spessore di circa 4 mm: prendere una pirofila e versare il ripieno di carne ormai cotta e lasciate abbastanza umida.
  9. Coprire tutta la pirofila con la pasta stesa avendo cura di bagnare con un pennellino umido tutto il bordo della ceramica.
  10. Far aderire molto bene la crosta della pie al bordo della pirofila e con l'aiuto dei lembi di una forchetta dentellare tutto attorno senza rompere l'impasto.
  11. Spennellare la superficie con un tuorlo mescolato con poco latte e lasciare riposare per una quindicina di minuti in frigorifero.
  12. Infornare e cuocere per 35-40 minuti.
  13. Servire calda o tiepida.

 


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Vota la ricetta:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INSTAGRAM
Seguimi su Instagram