READING

Marmellata di peperoni e peperoncini piccanti

Marmellata di peperoni e peperoncini piccanti

Settembre è il mese dei peperoni, mia mamma come al solito me ne ha portati un bel po’ dalla campagna e quindi io ho pensato di preparare una buonissima marmellata di peperoni e peperoncini piccanti che mi farà sicuramente compagnia per tutto l’inverno.
Per vari motivi non sono una che ama preparare conserve, marmellate e quant’altro…per queste cose, da sempre, ci sono nonna e mamma a pensarci…la marmellata di peperoni però è una di quelle cose che mi piace fare in casa tutti gli anni.
Essendo infatti ghiotta di buon formaggio, mi torna utile in diverse occasioni, senza contare poi che per il suo particolare sapore dolce, inteso e piccantino la marmellata di peperoni e peperoncini piccanti è ottima anche abbinata a piatti di carne, di pesce e di verdura.

marmellata-peperoni-peperoncini-piccanti-ricetta-conserve-contemporaneo-food

La sua preparazione è facilissima…occorre solo avere un po’ di pazienza nel pulire tutti i peperoni e peperoncini…ne vale la pena però! 😀
Le dosi che vi propongo sono sufficienti per due barattoli di media grandezza. Solitamente preparo la marmellata di peperoni, la sistemo nei vasetti e la conservo in frigorifero ben chiusa e cosi facendo mi dura integra per più di un anno senza subire alterazioni di alcun tipo.
Si potrebbe procedere come per le normali marmellate, facendo bollire per 15 minuti in acqua i vasetti appena riempiti…io sono per le soluzioni più pratiche e sbrigative…e quella di conservare i barattoli in frigorifero secondo me rimane sempre la migliore.
La marmellata di peperoni e peperoncini piccanti è ottima già appena preparata…come tutte le cose però, se avrete la pazienza di aspettare qualche giorno, migliorerà e darà il meglio di se.

Consigli per una marmellata di peperoni e peperoncini piccanti perfetta

Due sono i consigli che potrebbero servirvi:

1- in base a quanto amate il piccante scegliete un buon mix di peperoncini piccanti: in questo periodo non si fa fatica a trovarne di freschi e di buoni. Le qualità di peperoncini piccanti sono davvero tante e io di solito faccio di tutto un po’ senza esagerare con i più forti perché preferisco una marmellata solo leggermente piccante in modo che non predomini rispetto alle pietanze con cui la abbino.
2- non fatela cuocere oltre i tempi indicati anche se il composto vi sembrerà ancora liquido…sarebbe un grande sbaglio che io stessa ho fatto la prima volta e che mi ha obbligato a buttare la marmellata perché troppo dura: seguite i tempi consigliati, frullate il tutto e proseguite ancora per poco la cottura…il risultato sarà una marmellata morbida e davvero buona.

marmellata-peperoni-peperoncini-piccanti-ricetta-conserve-contemporaneo-food

Che ne dite…vi ho convinti?
Io spero di si perché la marmellata di peperoni e peperoncini piccanti merita senza alcun dubbio di essere provata.
Vi suggerisco poi di tenerla presente per il periodo di Natale se siete amanti dei regali homemade: anche se non sarà più tempo di peperoni si può sempre preparare, confezionare in graziosi barattoli e donare a chi amate di più.
Vi lascio alla ricetta della marmellata di peperoni e peperoncini piccanti e come al solito vi dico “che la creatività sia con voi!

BUONA RICETTA

Marmellata di peperoni e peperoncini piccanti
 
Autore:
Tipo: Conserva, marmellata
Cucina: Contemporaneo Food
Persone: 12
Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Tempo totale di preparazione:
 
Ingredienti
  • 800 gr peperoni rossi
  • 250 gr peperoncini piccanti (mix di varietà)
  • 500 gr zucchero di canna
  • 150 ml vino rosso
  • una presa di sale
Istruzioni
  1. Dopo aver lavato e privato di semi e filamenti bianchi tutti i peperoni e i peperoncini piccanti, tagliarli a pezzetti e sistemarli in una pentola capiente.
  2. Aggiungere tutti gli altri ingredienti e cuocere a fiamma bassa con coperchio per 40 minuti avendo cura di mescolare di tanto in tanto.
  3. Trascorso il tempo, passare al mixer i peperoni cotti in modo da ottenere una marmellata densa e il più possibile omogenea.
  4. Proseguire la cottura a fiamma bassissima per altri 12 minuti.
  5. Versare la marmellata nei barattoli di vetro e conservare ben chiusi in frigorifero.

 


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Vota la ricetta:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INSTAGRAM
Seguimi su Instagram