READING

Plumcake alla farina di avena con caffè, noci Peca...

Plumcake alla farina di avena con caffè, noci Pecan e pere

Visto che al venerdì solitamente vi propongo una ricetta dolce e visto che ieri, giovedì, abbiamo fatto pausa ma in teoria avrei dovuto presentarvi una ricetta della categoria Farine Alternative, ho deciso di unire le due cose proponendovi un dolce preparato proprio con una farina alternativa: plumcake alla farina di avena con caffè, noci Pecan e pere.
Un dolce golosissimo e soffice come una nuvola che sono sicura vi stupirà piacevolmente.
Nelle prossime settimana vi proporrò uno speciale tutto dedicato alla farina di avena, oggi ancora poco utilizzata per quanto facile da trovare anche in molti supermercati.
Inizio a lascirvi di seguito alcune caratteristiche principali di questo tipo di farina che, a mio avviso, è utile sapere.

La farina di avena: caratteristiche principali

La farina di avena è un prodotto ottenuto dalla macinazione delle cariossidi, ovvero dei semi dell’avena, preceduta dalla separazione dei tegumenti esterni (crusca) che sono ricchi di cellulosa indigeribile per l’organismo umano.
La farina di avena, pur essendo molto ricca in proteine, non contiene quelle che formano il glutine cosa che la rende, se usata da sola, un ingrediente poco adatto alla produzione di alimenti lievitati, come il pane.
Nonostante l’assenza di queste proteine, l’avena possiede l’avenina, proteina molto simile alla gliadina del frumento, quindi sconsigliata a soggetti celiaci.
E’ bene sapere che la farina di avena è ricchissima in grassi: evitiamola se stiamo seguendo un regime alimentare a basso contenuto calorico. Malgrado questo c’è da segnalare che è un alimento a basso indice glicemico, e per questo motivo la farina di avena èadatta alla produzione di alimenti per diabetici.
Ha anche un alto contenuto di vitamina B1 e di zinco.
Se la si vuole utilizzare per preparare dei lievitati occorre mixarla con altri tipi di farina, diversamente la si utilizza per la preparazione di dolci che non hanno necessità di lievitare molto.
Un suo utilizzo alternativo è quello che la vede come una sorta di addensante per zuppe o per la preparazione del porridge per la prima colazione in puro stile inglese.

plumcake-farina-di-avena-caffè-noci-pere-farine-alternative-dolce-facile-contemporaneo-food

Per quanto riguarda il nostro plumcake alla farina di avena con caffè, noci Pecan e pere, posso dirvi che ho voluto fare un esperimento e utilizzare quasi del tutto la farina di avena…così ho fatto mescolandola solo in piccola percentuale con della farina di farro, che come già saprete è tra le mie preferite.
Il risultato è stato a mio interessantissimo: il plumcake come si può vedere dalle foto è lievitato benissimo ed è diventato una sorta di nuvola…non saprei definirlo in altro modo.
E’ sofficissimo forse, quasi troppo, nel senso che al taglio risulta delicato, tende a sbriciolarsi un pochino senza però perdere di consistenza o forma.
Se questo effetto non dovesse piacervi vi consiglio di aumentare leggermente la quantità di farina di farro a discapito di quella di avena: sostanzialmente al di là di ottenere un dolce più compatto il risultato finale non cambierà di molto in sapore.
Io comunque lo proverei anche con le mie proporzioni…sinceramente la prossima volta che lo farò non varierò nulla…questo per farvi capire che a mio avviso è ottimo anche così: è un dolce per la colazione, che resiste diversi giorni in dispensa, purché ben chiuso.

Il suo essere così soffice è motivato da diverse considerazioni:
a- ho utilizzato quasi solo farina di avena
b- è reso umido dalla presenza del caffè
c- è morbido e leggero per via dell’utilizzo dell’olio di riso
d- è reso umido anche dalla presenza dei cubotti di pera
e- la presenza dello zucchero di cocco ha sicuramente contribuito al risultato finale, dolce e leggero

A renderlo di quel bel colore scuro non è stato solo il caffè ma anche l’utilizzo dello zucchero di cocco, molto scuro e umido.
Se non lo avete (lo si trova molto facilmente in molti supermercati), potete utilizzare quello di canna.
Ultimamente al supermercato ho trovato lo zucchero di canna scurissimo di una nota marca di zucchero: io l’ho provato e mi è parso interessante, rende tutto molto scuro ma è il bello del suo utilizzo.

Consigli per preparare il plumcake alla farina di avena con caffè, noci Pecan e pere

1- ricordatevi di preparare per prima cosa il caffè così ha il tempo di raffreddarsi
2- non serve che lavoriate troppo le uova con lo zucchero e l’olio: basta semplicemente ottenere un composto omogeneo
3- ricordatevi di versare in una volta sola e insieme tutte le polveri e di lavorare delicatamente solo per il tempo necessaria a che tutto si amalgami…non dilungatevi troppo
4- le pere vanno aggiunte a tocchetti di media grandezza e non esagerate con le noci

Insomma…io vi consiglio di provarlo…personalmente lo rifarà quanto prima per una perfetta e golosa colazione del fine settimana.
Vi lascio il link diretto alle altre ricette che vi ho proposta nella nuova categoria delle Farine Alternative che vi sta appassionando molto…sono contentissima…eccolo qui!
Vi lascio anche alla ricettina del plumcake alla farina di avena con caffè, noci Pecan e pere sperando che possa piacervi quanto è piaciuto a me: “che la creatività sia con voi!

#STAISENZAPENSIERI

Plumcake alla farina di avena con caffè, noci Pecan e pere
 
Autore:
Tipo: dolce da colazione
Cucina: Contemporaneo Food
Persone: 6
Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Tempo totale di preparazione:
 
Ingredienti
  • 150 g farina di avena
  • 50 g farina di farro
  • 160 g zucchero di cocco (va bene lo zucchero di canna)
  • 120 ml olio di riso
  • 50 ml latte
  • 100 ml caffè espresso
  • n.3 uova
  • 12 g lievito per torte
  • un pizzico di sale
  • 50 g noci Pecan sgusciate
  • q.b. burro morbido per la teglia
  • q.b. zucchero a velo
Istruzioni
  1. Preparare per prima cosa il caffè in modo che abbia tempo di raffreddarsi.
  2. Accendere il forno a 180°.
  3. In un recipiente adatto lavorare insieme i tuorli con l'olio, il latte e il caffè sino ad ottenere un composto omogeneo e leggermente denso.
  4. Aggiungere in una sola volta tutte le polveri mescolate precedentemente tra di loro: farina, zucchero e lievito: il composto risulterà molto morbido ma è normale.
  5. Montare a neve ben ferma gli albumi aggiungendo un pizzico di sale fine.
  6. Unire agli altri ingredienti gli albumi a neve mescolando molto delicatamente.
  7. Per ultimo aggiungere le noci tritate grossolanamente e i cubotti di pera.
  8. Imburrare una teglia da plumcake di medie dimensioni e coprire tutta la superficie con lo zucchero di canna lasciato da parte eliminando quello in eccesso.
  9. Versare il composto nella forma imburrata e zuccherata e infornare.
  10. Cuocere per una quarantina di minuti e, verso fine cottura coprire la superficie del dolce con un foglio di carta da forno per far si che non si scurisca troppo.
  11. Servire freddo spolverando con dello zucchero a velo.

 


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Vota la ricetta:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INSTAGRAM
Seguimi su Instagram