Stollen di Natale

E dopo una serie di idee regalo handmade tutte gourmet da regalare a chi amate di più e da preparare anche all’ultimo minuto se vi mancasse qualche pensierino…come promesso parte un nuovo capito dedidaco al Natale, ovvero quello delle torte e ho proprio il piacere di inziare con un dolce tipico che personalmente adoro…lo Stollen di Natale.
Il Christstollen, o Weihnachtsstollen o più semplicemente Stollen è un tipico dolce natalizio della tradizione culinaria tedesca, di cui si ha notizia sin dal XIV secolo.
Il dolce, originario dell’area di Dresda, come spesso accade, nel corso della storia ha subito numerose declinazioni e oggi è realizzatoin tutta la Germania con ricette di famiglia che si diversificano per allcuni elementi qui e là.
Si tratta di una pasta dolce lievitata, particolarmente ricca di burro e frutta secca e canditi, soprattutto mandorle, uva passa.
Questi sono poi proprio gli ingredienti che variano in quantità e in tipologia rendendolo ogni volta particolare e interessante…sicuramente sempre molto goloso.
Io me ne sono subito innamorata per il suo sapore, perché è ricco ma non pesante, perché si conserva a lungo e più diventa secco e più sembra quasi più buono.
Lo preferisco per esempio al pane dolce di Natale, che amo ma non ai livelli dello Stollen.
Su internet le ricette sono tante e come detto un po’ differenti l’una dall’altra…io propongo la mia di versione, frutto di diverse prove fatte negli anni.
Nonostante sia la ricetta di un dolce lievitato la sua esecuzione è davvero facile e immediata…a patto che abbiate del tempo da dedicargli perché la preparazione è caratterizzata da più fasi di lievitazione che si devono prendere i giusti spazi…non si deve avere fretta.

stollen-dolce-di-natale-ricetta-natalizia-lievitato-contemporaneo-food
I passaggi però non presentano insidie quindi vi assicuro che potete provare a farlo anche se non siete troppo appassionati di cucina o di lievitati.
Nello schema sotto riporto quelli che sono gli ingredienti che utilizzo la maggior parte delle volte.
Questa volta però ho modificato qualcosina e quindi vi segnalo che al posto delle pere ho provato le fragole candite perché ne ho trovate di davvero morbide e di qualità.
Ho utilizzato dei fichi secchi tagliati sottili abbassando leggermente la quantità di lamelle di mandorle.
Il resto è rimasto uguale.
Insomma…apriamo le danze e partiamo con questa nuova sezione di dolci/torte di Natale che saranno una più scenografica dell’altra ma davvero facili da preparare…vi segnalo che rimarremo su questo tema sino a Capodanno…poi si cambierà nuovamente argomento per il proseguo delle vacanze natalizie sino alla Befana.
Vi lascio alla ricetta dello Stollen di Natale e come sempre…che la creatività sia con voi!

#INCUCINASTAISENZAPENSIERI

 

Stollen di Natale - quello fatto a modo mio...-
 
Autore:
Tipo: Dolci di Natale
Cucina: Contemporaneo Food
Persone: 8
Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Tempo totale di preparazione:
 
Ingredienti
  • 250 g farina 00
  • 250 g farina 0
  • 150 g uvetta sultanina
  • 150 ml acqua tiepida
  • 70 g burro fuso + q.b. per spennellare lo Stollen a fine cottura
  • 60 g zucchero semolato + q.b. per lo Stollen cotto
  • 50 ml latte tiepido
  • 40 g albicocche essiccate morbide
  • 40 g cubetti di pere essiccate morbide
  • 40 g noci
  • 40 g mandorle a scaglie
  • 25 g lievito a cubetti fresco
  • n.3 cucchiai di Rhum
  • un pizzico di vaniglia per l'uvetta + ½ stecca per lo Stollen cotto
  • n.1 fialetta estratto di mandorla
  • ½ arancia per la scorza
  • ½ limone per la scorza
Istruzioni
  1. Mettere l'uvetta sultanina in acqua tiepida, con Rhum e un pizzico di vaniglia: lasciare a mollo sino all'utilizzo.
  2. Preparare il cosiddetto lievitino mescolando il cubetto di lievito sbriciolato e sciolto nel latte tiepido con due cucchiai di farina (presi dal totale della farina necessaria).
  3. Coprire il composto con pellicola trasparente e lasciare riposare sino a quando non raddoppia di volume. (non avere fretta)
  4. Solo quando il composto avrà effettivamente raddoppiato il suo volume lavorarlo con la restante farina, il sale, il burro fuso, lo zucchero, l'acqua tiepida, l'estratto di mandorla e la scorza sia di arancia che di limone precedentemente grattugiate.
  5. Lavorare l'impasto per circa 15 minuti.
  6. Sistemarlo in una ciotola coperta da pellicola trasparente e lasciarlo lievitare in un posto non freddo per almeno 1 ora.
  7. Passato il tempo riprendere l'impasto e senza lavorarlo troppo aggiungere tutti gli altri ingredienti grossolanamente tritati e l'uvetta sultanina (intera) ammollata e ben tamponata.
  8. Dividere l'impasto in due parti, dargli una forma allungata, sistemare gli Stollen su una teglia da forno ricoperta di carta da forno e lasciare riposare almeno 30 minuti.
  9. Accendere il forno a 190° e cuocere per circa 45 minuti avendo cura di coprire la superficie da metà cottura in avanti.
  10. Una volta sfornati gli Stollen spennellarli abbondantemente con burro fuso e passarli nello zucchero semolato eliminando la parte in eccesso.
  11. Successivamente spolverarli di zucchero a velo.

 


RELATED POST

  1. antonia

    16 Dicembre

    E LE UOVA NIENTE???????

  2. Cristina Saglietti

    16 Dicembre

    Salve Antonia,
    le uova non sono tra gli ingredienti di questa ricetta. Lo Stollen non ha la consistenza di una torta ma di un pane dolce lievitato molto ricco.

  3. rosy

    22 Dicembre

    Ciao, molto goloso questo stollen
    ma mi chiedevo, l’uvetta sultanina in totale ci vanno 270 g.nell’impasto?
    perche e trascritto 2 volte, 120 e 150
    Grazie

  4. Cristina Saglietti

    22 Dicembre

    Salve Rosy,
    purtroppo è un mio errore non corretto subito…chiedo scusa per la svista.
    Il quantitativo corretto dell’uvetta è 150 gr.
    Grazie per avermelo fatto notare.
    Un caro saluto.
    Cristina

  5. […] proprio non potete aspettare la prossima ricetta dedicata ai regali natalizi fatti in casa vi lascio il link dello Stollen proposto lo scorso […]

  6. Gen

    7 Gennaio

    Ciao,
    ho provato a fare il tuo Stollen per la mia famiglia all’epifania, è stato un successone!
    Lo rifarò di sicuro anche l’anno prossimo 🙂

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Vota la ricetta:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INSTAGRAM
Seguimi su Instagram