Risotto al bergamotto

Vi è mai capitato di utilizzare in cucina il bergamotto?
Il bergamotto (Citrus bergamia) è un agrume dalla buccia di colore giallo vivo la cui origine è ancora oggi motivo di discussione: chi dice che derivi dal limone e chi dall’arancio amaro.
Quello che è abbastanza certo è che sia una pianta autoctona della Calabria dato che ci sono tracce di lui nel territorio calabrese già nell’Ottocento quando dalle varie piantagioni intensive si estraeva l’olio essenziale.
Se lo vedete è in qualche modo simile per aspetto al pompelmo anche se il suo colore giallo vivo è molto più intenso e lo si trova come frutto fresco da ottobre a tutto marzo compreso.

risotto-al-bergamotto-ricetta-facile-contemporaneo-food

In questi giorni ho avuto la fortuna di trovarlo al mercato e non me lo sono fatto scappare…poi ho cercato di documentarmi in modo più approfondito per capire bene quali fossero le sue caratteristiche e come si potesse utilizzare al meglio.
Ho scoperto (e non lo immaginavo assolutamente) che uno dei piatti che gli stranieri amano di più dell’Italia quando vengono dalle nostre parti in questo periodo è proprio il risotto al bergamotto…voi lo sapevate?
Pare infatti che soprattutto negli alberghi e ristoranti stellati sia una richiesta piuttosto comune…come non preparare allora un buon risotto al bergamotto?
Vi confesso che la preparazione di questo piatto semplicissimo è stata una grande sorpresa: il profumo che girava per casa aveva una nota intensa e freschissima, il risotto in cottura aveva un aspetto delizioso e il sapore finale veramente stuzzicante e piacevole.

Non potevo quindi non proporvelo anche se mi rendo conto che per quanto la sua realizzazione sia basica e velocissima. trovare il giusto equilibrio che renda il tutto amabile e non addirittura sgradevole non è cosi scontato: mi spiego meglio…
…il succo del bergamotto ha un’acidità importante…se si sbagliano le dosi si rovina il piatto, soprattutto se si parla di un risotto cosi delicato…la scorza poi, ha un sapore e un profumo molto particolari, che ricordano ovviamente il te al bergamotto e quindi in qualche modo richiamano alla mente proprio quel sentore specifico…non bisogna esagerare in nulla e in sostanza la regola d’oro è quella di aggiungere piano piano sia il succo che la scorza sino, previo assaggio, trovare il sapore che più si preferisce.
Io per esempio ho deciso di abbondare un po’ con il succo e limitarmi nell’utilizzo della scorza, in più ho preparato un risotto quasi in purezza perché non ho voluto usare lo scalogno per fare il soffritto e ho mantecato il risotto solo con una noce di burro, del parmigiano e del pepe nero.
Il risultato finale del risotto al bergamotto mi ha entusiasmato: lo trovo delizioso, fresco e stuzzicante…certo non è uno di quei piatto di cui ci si abbuffa per via del sapore particolare e per la sua acidità abbastanza spiccata.
Trovo però possa essere perfetto per una cena sfiziosa o inserito all’interno di un menù pensato per i nostri ospiti più amati.

risotto-al-bergamotto-ricetta-facile-contemporaneo-food

Vi lascio quindi alla facilissima ricetta del risotto al bergamotto e a qualche informazione in più su questo frutto tanto profumato e particolare: che la creatività sia con voi!

Caratteristiche del bergamotto

Il bergamotto è un frutto ricco di vitamine: contiene infatti vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B ed è una fonte importante di flavonoidi.
A seguito di alcuni studi sul bergamotto, degli esperti hanno somministrato a dei volontari sani di età compresa tra i 18 e i 65 anni 250 ml di succo di bergamotto e mela per 15 giorni: hanno così osservato che assumere succo di bergamotto e mela accompagnato da uno stile di vita sano e da una dieta adeguata ha portato a una riduzione del 21% del rischio cardiovascolare.
Fondamentalmente i benefici del succo di bergamotto sono legati alla massiccia presenza di polifenolidi, sostanze antiossidanti che aiutano il nostro organismo a rimanere in forma e in salute tanto che la somministrazione del bergamotto sotto forma di succo o spremuta avviene proprio per usi terapeutici.
Il bergamotto ha poi proprietà energizzanti e tonificanti: in particolare il succo di bergamotto contiene dei principi attivi che aiutano a ridurre il colesterolo.

Come utilizzare il bergamotto

Per via del suo sapore particolarmente acido e un po’ amaro, il bergamotto difficilmente si può utilizzare da solo come frutto fresco.
Il suo succo è perfetto da unire ad altri per la preparazione di ottime spremute e succhi di frutta e la sua polpa compresa la buccia sono perfette per la preparazione di varie confetture.
In realtà gli impieghi principali del bergamotto vanno oltre gli usi alimentari: viene infatti utilizzato soprattutto per la produzione di oli essenziali estratti dalla buccia, dai rametti, dalle foglie e addirittura dai suoi fiori.
Uno tra tutti il Bergamotto di Reggio Calabria, olio essenziale usato in profumeria che ha ottenuto la Denominazione di origine protetta.
Lo stesso olio nella sua versione più pura è poi uno dei componenti fondamentali dell’acqua di Colonia.

BUONA RICETTA

Risotto al bergamotto
 
Autore:
Tipo: Primo piatto
Cucina: Contemporaneo Food
Persone: 4
Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Tempo totale di preparazione:
 
Ingredienti
  • 280 gr riso tipo Roma o Carnaroli
  • n.1 bergamotto
  • n.2 noci di burro
  • n.1 cucchiaio olio extra vergine di oliva
  • n.4 cucchiai parmigiano grattugiato
  • q.b. sale e pepe nero
Istruzioni
  1. In una pentola far fondere a fiamma bassa una noce di burro con l'olio: aggiungere il riso e risottare per alcuni minuti mescolando di continuo.
  2. Aggiungere due cucchiai di succo di bergamotto e a fiamma media farlo consumare completamente: unire dell'acqua calda sino a coprire completamente il riso e proseguire la cottura con coperchio per una decina di minuti controllando che non attacchi sul fondo.
  3. Passato il tempo, assaggiare per controllare l'acidità del riso e aggiungere un altro cucchiaio di succo di bergamotto e poca acqua calda: proseguire sino ad ottenere il punto di cottura preferito.
  4. Prima di servire mantecare e completare la ricetta unendo se necessita pochissima acqua calda, la seconda noce di burro, il sale, il pepe nero, il parmigiano e poca scorza di bergamotto: mescolare a fiamma bassissima per due minuti, spegnere il fuoco e far riposare con coperchio un minuto circa accertandosi che il risotto rimanga cremoso.
  5. Servire subito dopo. (se piace si può aggiungere poca scorza in più e altro pepe nero macinato al momento).

 


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Vota la ricetta:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INSTAGRAM
Seguimi su Instagram