Tiropita e spanakopita

La  tiropita è una torta tradizionale della cucina greca così come la  spanakopita, fondamentalmente la sorella gemella che vede in più tra i suoi ingredienti gli spinaci cotti.
Il punto cardine del ripieno sia della tiropita che della spanakopita è senza dubbio la feta, alla quale si aggiungono uova e solitamente menta fresca tritata e in alcuni casi anche abbondante yogurt rigorosamente greco.
Il ripieno viene poi avvolto in strati di sfoglia phyllo con burro e/o olio d’oliva e il tutto viene fatto cuocere in forno per circa 50 minuti.
In Grecia entrambe le torte salate vengono servite come snack, una sorta di aperitivo da gustare con parsimonia soprattutto perché nella maggior parte dei casi il ripieno è interamente a base di feta e di conseguenza sia la tiropita che la spanakopita hanno un sapore molto intenso e incisivo.
Nei ristoranti vengono servite anche come antipasto accompagnato alla salsa tipica, lo tzatziki, o alla famosa e gustosissima insalata greca.

tiropita-ricetta-greca-contemporaneo-food

Dato che la base del ripieno è esattamente la stessa ho deciso di dividere la torta a metà proponendo in una volta sola sia la tiropita che la spanakopita.
Per quanto poi io adori la feta, concordo con il parere generale che segue di più il gusto italiano, che usare esclusivamente questo tipo di formaggio sia una scelta per noi un po’ “azzardata” perchè il risultato finale è davvero un sapore veramente intenso tanto che si è portati a mangiare solo dei piccoli pezzettini.
Spesso quindi quando si ripropone la tiropita o la spanakopita sulle tavole italiane si usa smorzare i toni della feta utilizzando la ricotta mescolata allo yogurt greco.
Il risultato è un sapore acidulo e intenso ma allo stesso tempo più delicato che trasforma queste due torte salate greche sia in un ottimo antipasto ma anche in un gradevolissimo piatto unico da consumare accompagnato a della buona insalata fresca con abbondante pomodoro.

Come si prepara la tiropita e la spanakopita

Quello di mixare la feta alla ricotta non è una fase della ricetta poi cosi banale dato che a secondo delle proporzioni scelte il sapore sia della tiropita che della spanakopita cambia abbastanza perdendo via via la sua originalità.
Sicuramente se avete piacere di assaggiare qualcosa di molto vicino alla ricetta tradizionale greca vi consiglio di non utilizzare moltissima ricotta seguendo le indicazioni della ricetta di oggi.
Se però vi piace l’idea e il sapore nel suo complesso ma volete smorzare molto di più il sapore finale vi consiglio di utilizzare in proporzione meno feta lasciando invariato il quantitativo della ricotta e dello yogurt greco riportati nello schema degli ingredienti che ho seguito per la preparazione.
In più, se amate questa torta ma non gradite tantissimo il sapore acidulo preferite la spanakopita alla tiropita di solo formaggio.

tiropita-ricetta-greca-contemporaneo-food

Io, personalmente, almeno questa volta, ho deciso di ricercare il più possibile il sapore originario creando un mix personale: se da una parte ho mixato la feta con la ricotta, dall’altra ho evitato di utilizzare l’uovo.
In risultato è un sapore di formaggio intenso e una consistenza che ricorda moltissimo quella della feta consumata al naturale da sola.

Ovviamente a voi come sempre la scelta…credo di avervi dato tutte le indicazioni utili per creare la vostra versione della tiropita e della spanakopita che più potrebbe piacervi.
Vi lascio con un’ultimo spunto…molto interessante e pratica è la versione di entrambe le torte salate greche a fagottino: se vi ispira l’idea sarà sufficiente formare tante piccole monoporzioni a forma di fagottino da consumare con estrema facilità anche fuori casa per un picnic di stagione o addirittura per un pranzo in spiaggia.
A tal proposito se siete alla ricerca di sfiziose ricette di torte salate e prodotti da forno da stuzzicare durante la vostra calda estate potete seguire comodamente questo link diretto alle torte salate di Contemporaneo Food.
“Che la creatività sia con voi!”

BUONA RICETTA!

Tiropita e spanakopita
 
Autore:
Tipo: Torta salata
Cucina: Contemporaneo Food
Persone: 6
Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Tempo totale di preparazione:
 
Ingredienti
  • PER LA TIROPITA:
  • 400 gr feta greca (da ridurre a 300 per un sapore meno intenso)
  • 250 gr yogurt greco
  • 200 gr ricotta
  • n.1 uovo (io in questa versione non l'ho utilizzato)
  • n.12 fogli di pasta fillo
  • n.15 foglie di menta fresca
  • q.b. olio extra vergine di oliva
  • poco sale e poco pepe nero
  • AGGIUNTA PER LA SPANAKOPITA:
  • 250 gr spinaci bolliti
Istruzioni
  1. Accendere il forno a 180°.
  2. Preparare il ripieno sminuzzando con le mani la feta greca e mescolando il tutto con lo yogurt greco, la ricotta, la menta tritata grossolanamente, il sale e il pepe e l'uovo (se si vuole utilizzarlo).
  3. Su una teglia da forno sistemare uno sopra l'altro spennellando tutti i fogli uno dopo l'altro 10 strati di pasta fillo.
  4. Versare il ripieno di formaggio (eventualmente con l'aggiunta degli spinaci bolliti, ben strizzati e tritati grossolanamente per la preparazione della spanakopita) nella tortiera e concludere sistemando gli ultimi due strati, entrambi oleati con il pennellino per coprire la superficie.
  5. Arrotolare su se stesso tutto il bordo di pasta fillo eliminando eventualmente l'eccesso se non si vuole un bordo troppo consistente.
  6. Incidere la superficie con un coltello dalla lama liscia in modo da creare dei rombi ed infornare per circa 40 minuti avendo cura verso metà cottura di coprire la superficie con un foglio di carta da forno in modo che non diventi troppo scura.
  7. Lasciare intiepidire e servire con dell'insalata di pomodori o mista.
  8. Ottima anche fredda.

 

 


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Vota la ricetta:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INSTAGRAM
Seguimi su Instagram