READING

Topinambur in umido con mandorle, zenzero e miele ...

Topinambur in umido con mandorle, zenzero e miele al profumo di limone

Oggi vi propongo un contorno sfiziosissimo: topinambur in umido con mandorle, zenzero e miele al profumo di limone, proseguendo il nostro interminabile viaggio nel mondo delle verdure, alla perenne ricerca di modi interessanti e non comuni di cucinarle al meglio, esaltando tutte le loro caratteristiche.
I topinambur sono un tipo di verdura non troppo utilizzata: sono buonissimi bolliti con un filo d’olio extra vergine, di quello super buono, sono buoni fritti (anche se a volte può risultare difficile renderli belli croccantini), sono buoni in umido, in tutte le loro varie versioni e anche a crudo (in Piemonte sono apprezzati nella famosa Bagna Caoda, ovvero la salsa calda a base di acciughe, olio e aglio).

A me piacciono molto, sono abbastanza dolci, se cotti poco, mantengono una croccantezza che si fa sempre apprezzare, e, nel complesso, se usati bene,  permettono di realizzare piatti molto interessanti.
In questa occasione ho ricercato un mix particolare che potesse stuzzicare e sorprendere: ho quindi provato a cuocerli in umido giocando, come mia abitudine, con le spezie.

 

topinambur-glassati-mandorle-miele-limone-ricetta-vegetariana-contorno-contemporaneo-food

I segreti per preparare al meglio i topinambur in umido con mandorle, zenzero e miele al profumo di limone

1- non esagerate con lo scalogno: deve essere piccolo e tagliato molto finemente
2- non abbiate paura di usare  le spezie: come vi dico sempre…o le usate bene o evitate proprio di farlo perché il risultato sarà nella maggior parte dei casi deludente: se non siete troppo abituati seguite con precisione le quantità segnalate nella ricetta e potrete stare tranquilli del risultato finale
3- a me, in particolare in questa ricetta, i topinambur piacciono piuttosto croccanti…quindi mi tengo sempre un po’ più stretta rispetto ai tempi consigliati sotto nel procedimento: se volete provare potete assaggiare da un certo punto della cottura in avanti in modo da trovare il vostro giusto equilibrio…il mio consiglio, al di là del gusto personale, è quello di non prolungare eccessivamente la cottura, mantenendo i topinambur leggermente croccantini
4- la scorza di limone deve essere aggiunta un secondo prima di servire, non deve cuocere ma solo essere mescolata al resto degli ingredienti, a fuoco ormai spento, e non deve essere abbondante…il giusto per rinfrescare sapore e profumo
5- servite il vostro contorno ben umido: deve esserci sempre un po’ di sughetto che non dovrà mai consumare del tutto

 

Con tutti questi consigli credo proprio che i topinambur in umido con mandorle, zenzero e miele al profumo di limone non avranno più segreti e vi verranno stra bene.
Del caso comunque, sapete che sono qui a disposizione per qualsiasi tipo di aiuto…vi basta contattarmi dalla pagina contatti del blog che trovate seguendo questo link, oppure sui social  Facebook o Instagram. dove rispondo in tempo reale.
Vi lascio quindi alla ricetta di oggi super sfiziosa e stuzzicante e come al solito “che la creatività sia con voi!

#STAISENZAPENSIERI

Topinambur in umido con mandorle, zenzero e miele al profumo di limone
 
Autore:
Tipo: Contorno
Cucina: Contemporaneo Food
Persone: 4
Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Tempo totale di preparazione:
 
Ingredienti
  • n.1 kg topinambur
  • 70 g mandorle con la pelle
  • 20 g burro
  • n.1 scalogno non troppo grande
  • n.1 cucchiaio di miele (mai di castagno)
  • ½ cucchiaino di zenzero
  • ½ cucchiaino di cannella
  • ½ limone per la scorza
  • q.b. sale e pepe nero (abbondante)
Istruzioni
  1. Per prima cosa in una padella far fondere a fiamma bassa il burro con lo scalogno tagliato molto finemente, le mandorle e tutte le spezie.
  2. Aggiungere poi i topinambur pelati e tagliati a tocchettoni irregolari: proseguire la cottura a fiamma media per circa 10 minuti.
  3. Nel frattempo mescolare 180 ml di acqua calda con il cucchiaio di miele, il sale e il pepe e aggiungere il mix sui topinambur: abbassare la fiamma, mescolare bene, coprire con un coperchio e cuocere per 20 minuti.
  4. Raggiunto il punto di cottura preferito, dopo essersi assicurati che ci sia ancora un po' di sughetto, (altrimenti aggiungere dell'acqua calda e addensare bene), aggiustare di sale, spegnere il fuoco, aggiungere poca scorza di limone (anche meno di mezzo limone), mescolare e servire subito.

 


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Vota la ricetta:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INSTAGRAM
Seguimi su Instagram