Crema di asparagi con gamberi spadellati, quenelle di ricotta, coulis di mango e cialde di riso croccante

Immagine: Crema di asparagi con gamberi spadellati, quenelle di ricotta, coulis di mango e cialde di riso croccante

Eccomi con la seconda ricetta che nasce dal risultato del Gioco degli Ingredienti che ho proposto su Instagram: crema di asparagi con gamberi spadellati, quenelle di ricotta, coulis di mango e cialde di riso croccante.
Una serie di ingredienti tra cui scegliere e la portata che dovrà riunirli: il risultato della settimana è stato un mix tra asparagi, ricotta, mango e pesce e il primo ha vinto come portata da preparare.
Ieri vi ho proposto il risotto alla ricotta con gamberi al curry, asparagi e mango oggi, sempre un primo piatto che cambia totalmente (o quasi) i suoi connotati.
Una semplicissima crema di asparagi in purezza, condita con un filo d’olio e poco parmigiano, arricchita da dei gamberi spadellati per pochi attimi, da una coulis di mango fresco al pepe nero e da una semplice quenelle di ricotta e parmigiano.
Tocco finale che rende il piatto accattivante, almeno secondo il mio punto di vista, le cialde di riso croccanti, rigorosamente homemade, facilissime da preparare e molto sfiziose da mangiare.
Le cialde di riso si preparano semplicemente facendo cuocere 100 g di riso in 300 ml di acqua sino a che questa non si consumi completamente.
Si frulla il tutto aggiungendo poca acqua sino ad ottenere la texture desiderata, più o meno liscia e fine.
In questo caso avevo piacere di avere cialde irregolari e rustiche, croccanti al punto giusto in modo da reggere l’umidità della crema di asparagi.

crema-di-asparagi-con-gamberi-spadellati-coulis-di-mango-cialde-di-riso-croccanti-primo-facile-leggero-contemporaneo-food

Questa sorta di crema molto asciutta che si ottiene deve essere spalmata su della carta da forno e fatta seccare per un’ora a 100 gradi, forno ventilato.
Il risultato deve essere un’enorme cialda asciuttissima: se ci si accorge che c’è ancora dell’umido, si abbassa la temperatura del forno a 70 gradi e si prosegue sino ad ottenere il risultato desiderato.
A questo punto ci si trova davanti ad una enorme cialda, non bellissima da vedere e ad un primo sguardo quasi tutta rotta.
In realtà non è così…delicatamente si spezza la cialda per farne dei pezzetti che andranno fritti per pochi secondi tuffandoli nell’olio super bollente.
Ecco che si può comporre la crema di asparagi con gamberi spadellati, quenelle di ricotta, coulis di mango e cialde di riso croccante.
Un piatto alla fine molto semplice, gustoso, leggero, pronto a farci fare bella figura.
Che ne dite?
Vi lascio alla ricetta della crema di asparagi con gamberi spadellati, quenelle di ricotta, coulis di mango e cialde di riso croccante, vi aspetto domani con una nuova ricetta dal mood primaverile evi auguro, come faccio sempre “che la creatività sia con voi!

#INCUCINASTAISENZAPENSIERI

rema-di-asparagi-con-gamberi-spadellati-coulis-di-mango-cialde-di-riso-croccanti-primo-facile-leggero-contemporaneo-food

Crema di asparagi con gamberi spadellati, quenelle di ricotta, coulis di mango e cialde di riso croccante

Cristina Saglietti
Preparazione 20 minuti
Cottura 1 ora 20 minuti
Tempo totale 1 ora 40 minuti
Portata Primo
Cucina Contemporaneo Food
Porzioni 4

Ingredienti
  

PER LA CREMA DI ASPARAGI

  • n.2 mazzi di asparagi freschi
  • q.b. olio extra vergine di oliva
  • q.b. sale e pepe nero
  • q.b. parmigiano

PER LE CIALDE DI RISO

  • 100 g riso
  • 300 ml acqua
  • q.b. olio di arachidi per frittura

PER I GAMBERI

  • n. 20 gamberi
  • poco olio extra vergine di oliva
  • q.b. pepe nero

PER LA COMPOSIZIONE DEL PIATTO

  • 200 g ricotta fresca
  • n.4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • q.b. sale e pepe nero
  • q.b. olio extra vergine di oliva
  • 1/2 mango maturo
  • qualche punta di asparago

Istruzioni
 

PER LA CREMA DI ASPARAGI

  • Cuocere gli asparagi dopo averli privati della parte del gambo più duro in acqua per 8 minuti: passarli sotto l'acqua fredda per preservarne il colore.
  • Frullarli con olio, sale, pepe e parmigiano sino ad ottenere una crema omogena e liscia. Ricordarsi di tenere da parte alcune punte di asparagio per la decorazione.

PER LE CIALDE DI RISO

  • Cuocere il riso nell'acqua sino a che questa non si consumi totalmente: frullare il tutto aggiungendo poca acqua per volta, solo per rendere leggermente lavorabile il riso in quanto il composto che si deve ottenere deve essere molto asciutto. ( 4-5 cucchiai di acqua)
  • Accendere il forno a 100 gradi ventilato.
  • Spalmare il composto di riso su un foglio di carta da forno e infornare per 1 ora.
  • Se alla fine si vede che il riso risulta ancora umido, abbassare la temeratura del forno a 70 gradi e proseguire per una decina di minuti.
  • Se il composto di riso è stato spalmato molto finemente (1 mm di spessore) dovrebbe bastare un'ora di cottura.
  • Successivamente si lascia raffeddare, si spezza delicatamente la cialda grande e si tuffano i pezzetti nell'olio bollente per friggerli pochissimi secondi, il tempo di diventare bianchi e leggermente gonfi.

PER LA COMPOSIZIONE DEL PIATTO

  • Preparare la ricotta condendola conun filo d'olio, del pepe e del parmigiano.
  • Frullare metà mango in modo da ottenere una crema e condirla con poco pepe.
  • Scaldare la crema di asparagi, spadellare con un filo di olio i gamberi puliti, e comporre il piatto.
  • Versare la crema calda nel piatto, aggiungere tre piccole quenelles di ricotta, delle gocce di coulis di mango fresco, le punti di asparagi e i gamberi appena spadellati.
  • Terminare con le cialde di riso croccante, poco pepe e parmigiano e un filo d'olio e servire.

 

Trova la tua ricetta

iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla Newsletter per avere consigli, ricette inedite e per rimanere aggiornata su novità e servizi

image