Plumcake alla vaniglia con crema ai cachi e Cognac e mandorlato

Immagine: Plumcake alla vaniglia con crema ai cachi e Cognac e mandorlato

Per la proposta dolce della settimana ti propongo un plumcake a più strati: diverse consistenze pronte ad allietare il tuo palato e soddisfare la tua curiosità immergendoti in modo goloso in questo clima autunnale…plumcake alla vaniglia con crema ai cachi e Cognac  e mandorlato.
Le preparazioni sono tre a mio avviso tutte molto facili: come al solito l’unica cosa che serve è organizzarsi bene.
Consiglio di partire dal mandorlato che, una volta fatto, sarà felice di riposare un po’ prima di essere utilizzato come copertura del nostro dolce.
Nel frattempo si prepara la crema pasticcera e mentre lei raffredda, frulleremo i cachi aggiungendo al composto ottenuto del Cognac o se proprio non lo hai, puoi utilizzare del buon Rum.
Poi si prosegue con la preparazione della base, classica, ma non così tanto.
Infatti, è da notare che la base non avrà la solita consistenza ma si presenterà piuttosto compatta, a tal punto da essere quasi modellabile con le mani quando la verseremomo e la sistemeremo nella forma da plumcake.
Il frullato di cachi andrà poi mescolato alla crema pasticcera, lavorata ancora una volta con le fruste, ormai da fredda, in modo da diventare morbidissima.

plumcake-alla-vaniglia-con-crema-di-cachi-e-cognac-mandorlato-torta-facile-merenda-contemporaneo-food

A questo composto di crema e cachi, aggiungeremo due albumi d’uovo montati a neve (quelli rimasti da parte durante la preparazione della crema che richiede, ovviamente, solo i tuorli).
Verseremo il nostro preparato spumoso sopra alla base alla vaniglia, livellando leggermente e  concluderemo il tutto sistemando con cura il mandorlato, da appoggioare, senza schiacciare a pezzetti sgretolati.
Mi raccomando quando si va a tritare le mandorle, facciamolo in modo tale da ottenere un composto molto grossolano con ancora dei pezzettoni grandi di mandorle.
Non ci resterà che cuocere il nostro plumcake alla vaniglia con crema ai cachi e Cognac e mandorlato, avendo cura di controllare spesso la superficie in modo che non si scurisca troppo.
Per ottenere questo servirà ricordarsi di spostare ad un piano leggermente inferiore la forma del dolce, trascorsi i primi 15 minuti di cottura, e di proteggere la superficie con un foglio di carta da forno.
Durante la cottura ti accorgerai che un dolcissimo e delicato profumo di vaniglia e di Cognac inebrierà tutta la tua cucina e non solo…sarà una vera goduria!
Che ne dici?
Il mio dolce di oggi potrebbe piacerti?
Ti lascio alla spiegazione passo passo e al link diretto con altre ricette preparate con i cachi, frutto tipico di questo mese autunnale…a domani con la Rubrica Colazione & Merenda del week end e come al solito…”che la creatività sia con te!

#INCUCINASTAISENZAPENSIERI

Plumcake alla vaniglia con crema ai cachi e Cognac e mandorlato

Cristina Saglietti
Preparazione 30 minuti
Cottura 1 ora
Tempo totale 1 ora 30 minuti
Portata Dolce
Cucina Contemporaneo Food
Porzioni 6

Ingredienti
  

PER IL MANDORLATO

  • 120 g farina 00
  • 100 g mandorle con la pelle
  • 50 g burro
  • 40 g zucchero di canna
  • n.3 cucchiai miele
  • ½ stecca di vaniglia

PER LA CREMA PASTICCERA

  • 250 ml latte
  • 100 g zucchero semolato
  • n.3 tuorli
  • 25 g maizena

PER LA BASE

  • 170 g farina 00
  • 115 g burro
  • 100 g zucchero di canna
  • 60 ml sciroppo d'acero
  • n.1 uovo
  • 12 g lievito per dolci
  • 1/2 stecca vaniglia

PER IL FRULLATO DI CACHI

  • n.2 cachi maturi
  • n.2 cucchiai Cognac o Rum

PER LA CREMA PASTICCHERA AI CACHI

  • n.2 albumi

PER LA PRESENTAZIONE DEL DOLCE

  • q.b. zucchero a velo

Istruzioni
 

PER IL MANDORLATO

  • Tritare grossolanamente le mandorle.
  • Fondere il miele e il burro insieme, in un padellino, a fiamma bassissima.
  • In un recipiente adatto lavorare farina, vaniglia, zucchero, mandorle e il mix di burro e miele, in modo da ottenere un impasto omogeneo: lasciare da parte.

PER LA CREMA PASTICCERA

  • Versare in una pentola stretta e dai bordi abbastanza alti il latte e a fiamma dolce fargli raggiungere quasi il bollore.
  • Nel frattempo lavorare i tuorli con lo zucchero sino ad ottenere un composto molto spumoso e chiaro.
  • Unire in una sola volta la maizena lavorando il solo tempo necessario a che si amalgami con il resto.
  • Appena il latte monta, quando è già a metà pentola, versare tutto in una volta il composto di uova e non toccare nulla sino a che il latte non torni a rimontare e arrivi oltre metà della pentola.
  • A questo punto procedendo a fiamma dolcissima, lavorare il composto con una frusta da cucina sino ad ottenere una crema ancora chiara, densa e legata (servono 2 minuti al massimo)
  • Versare in un piatto e lasciare raffreddare coprendo in modo che non si crei la crosticina in superficie.

PER LA BASE

  • Lavorare il burro morbido con lo zucchero sino ad ottenere un composto spumoso e molto chiaro: unire lo sciroppo d'acero e l'uovo e proseguire a lavorare in modo che si amalgami bene tutto.
  • Versare lievito e farina e proseguire: si otterrà un composto compatto e allo stesso tempo morbido quasi modellabile con le mani quasi come se fosse una sorta di impasto.
  • Versarlo alla base di una forma da plumcake lunga circa 20-22 cm, ricoperta da carta da forno.

PER IL COMPOSTO AI CACHI

  • Frullare i cachi con il liquore per ottenere una purea omogenea.

PER LA COMPOSIZIONE DEL DOLCE

  • Accendere il forno a 180° ventilato.
  • Dopo aver sistemato la base del dolce nella teglia da plumcake, preparare la crema ai cachi.
  • Lavorare prima la crema pasticcera ormai fredda con la frusta o con un cucchiaio in modo che ritorni ad essere molto morbida: aggiungere piano piano il frullato di cachi.
  • A parte montare due albumi e una volta ben sodi, amalgamarli al composto di cachi e crema pasticcera.
  • Versare questo composto sopra alla base del plumcake.
  • Terminare coprendo la superficie con il mandorlato da lavorare con le mani, compattandolo prima e sbriciolandolo grossolanamente dopo.
  • Infornare e cuocere 15 minuti: abbassare poi di un piano il dolce, proteggerlo con un foglio di carta da forno e proseguire la cottura per circa 30 minuti.
  • Il dolce deve risultare ben cotto.
  • Sfornare, lasciare raffreddare completamente e servire con dello zucchero a velo.

 

Trova la tua ricetta

iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla Newsletter per avere consigli, ricette inedite e per rimanere aggiornata su novità e servizi

image