Torta scendiletto alla crema pasticcera e mirtilli freschi

Immagine: Torta scendiletto alla crema pasticcera e mirtilli freschi

Per la proposta dolce di questa settimana, ti propongo la torta scendiletto alla crema pasticcera e mirtilli freschi.
La torta scendiletto è un dolce tipico della tradizione culinaria toscana.
Il motivo del nome così particolare è un po’ in dubbio: potrebbe essere puramente una questione etimologica e riconducibile o al tappeto posto ai piedi del letto o alla vestaglia da donna, entrambi noti appunto come scendiletto.
Ma potrebbe anche avere un perché da leggere in chiave più golosa, ovvero sembra che si chiami così in quanto la bontà di questo dolce di sfoglia e crema pasticciera rappresenta un ottimo motivo per scendere dal letto.
Come al solito, individuare la preparazione originale è assai complesso considerato che le varianti sul tema sono pressoché infinite.
Se gli ingredienti, fatto salvo alcune varianti, sono sempre gli stessi, ossia crema pasticciera e pasta sfoglia, sull’aspetto ci sono diverse diatribe.
C’è chi prepara lo scendiletto con una sola base di sfoglia coperta di crema, chi lo racchiude tra due sfoglie e chi ancora lo prepara nello stampo da plumcake mettendo all’interno anche le amarene.
Io ho l”ho fatto nel modo che mi ispirava di più al momento: due strati di sfoglia, una teglia rettangolare, uno  strato molto ricco di crema pasticciera e uno altrettanto abbondante di mirtilli freschi.
Una torta semplicissima da preparare per quanto richieda anche la cottura della crema pasticciera che non nasconde nessuna insidia.

torta-scendiletto-crema-pasticcera-mirtilli-dolce-facile-con-la-frutta-contemporaneo-food
Ha però necessità di un grande accorgimento: i mirtilli in cottura rilasciano del liquido che si unisce alla morbidezza della crema: il tutto rende molto cremoso il ripieno che quindi ha bisogno di un tempo abbondante per poter addensarsi bene.
Si può ovviare a questa cosa farcendo di meno il dolce…io però preferisco attendere, magari preparando la sera prima per la mattina il mio scendiletto alla crema pasticciera e mirtilli freschi.
Sicuramente la sfoglia dopo qualche ora si presenterà meno croccante e lucida rispetto a come risulta subito dopo la cottura…se vogliamo pero’, possiamo aggiungere dell’altro zucchero in superficie e con un cannello caramellizzare il tutto.
Se ti piace l’idea dello scediletto sappi che risulta anche molto buono sono con crema pasticciera o con crema pasticciera e ciliegie fresche…a te la scelta.
Ti lascio il link diretto a tutti i dolci che trovi sul blog e ti aspetto per la prossima ricetta… “che la creatività sia con te!

#INCUCINASTAISENZAPENSIERI

Torta scendiletto alla crema pasticciera e mirtilli freschi

Cristina Saglietti
Preparazione 18 minuti
Cottura 40 minuti
Tempo totale 58 minuti
Portata Torta
Cucina Contemporaneo Food
Porzioni 6

Ingredienti
  

PER LA CREMA

  • 250 ml latte
  • 100 g zucchero semolato
  • 75 g tuorlo
  • 25 g maizena

PER LA TORTA

  • n.2 rotoli di sfoglia rettangolare
  • 400 g mirtilli freschi
  • q.b. zucchero semolato
  • n.1 tuorlo
  • poco latte

Istruzioni
 

PER LA CREMA

  • Per prima cosa mettere ill latte a scaldare in una pentola dalle dimensioni adatte.
  • Nel frattempo lavorare i tuorli con lo zucchero sino ad ottenere un composto denso e chiaro: unire la maizena e farla incorporare delicatamente.
  • Non appena il latte accenna a bollire, versare il composto di uova e non toccare nulla sino a quando il latte riprende a bollire.
  • A questo punto mescolare con una frusta sino a quando si ottiene la consistenza desiderata.
  • In questo caso la crema dovrebbe essere un po' più densa che morbida.
  • Versare in un contenitore largo, livellare e lasciare raffreddare coprendo con della pellicola trasparente in modo che non si formi una patina più densa in superficie.

PER LA TORTA

  • Sistemare il primo foglio di sfoglia in una teglia rettangolare 18x20: versare la crema e poi i mirtilli.
  • Coprire con il secondo foglio di pasta sfoglia, chiudere bene tutti i bordi, eliminare le parti di sfoglia in eccesso se ci dovessero essere, spennellare la superficie con del tuorlo unito a poco latte, zuccherare abbondantemente e infornare.
  • Cuocere per 30 minuti circa a 180° ventilato.
  • Del caso coprire la superficie con della carta da forno verso fine cottura in modo che non diventi troppo scura.
  • Sfornare, lasciare raffreddare, sincerarsi di far riposare il dolce in modo che l'interno diventi abbastanza denso e servire.
  • Volendo una superficie più croccante, prima di servire aggiungere poco zucchero e caramellare.

 

 

Trova la tua ricetta

iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla Newsletter per avere consigli, ricette inedite e per rimanere aggiornata su novità e servizi

image