READING

Zucca e castagne speziate allo sciroppo d’ac...

Zucca e castagne speziate allo sciroppo d’acero

Oggi prepariamo un contorno speciale di quelli che non finiresti mai di mangiare ovvero zucca e castagne speziate allo sciroppo d’acero con cottura al forno.
Questo piatto, vi confesso, mi ha letteralmente conquistata…la zucca rimane morbida conservando tutto il suo dolce sapore, umida e molto saporita così come le castagne che non si rompono e risultano particolarmente aromatizzate.
Occorre amare le spezie ma con buona probabilità, se mi state leggendo, vuol dire che il mio tipo di cucina incontra il vostro gusto personale, e io di spezie ne uso sempre in abbondanza.
La preparazione è facilissima anche se richiede due cotture almeno per le castagne.
Per quanto riguarda il dosaggio delle spezie, innanzitutto ho utilizzato oltre al pepe nero, cannella, chiodi di garofano e polvere di zenzero: io vi consiglio di fidarvi e provare a preparare la ricetta seguendo bene le quantità riportate sotto nel procedimento.
Da lì potete capire se la mia proposta piace anche a voi o se in una prossima volta usereste quantità differenti.
Sono convinta che l’uso delle spezie sia una questione molto personale, un po’ più di cannella o un po’ più di chiodi di garofano, non modificano molto la sostanza ma sicuramente accentuano del piatto, sfumature differenti.
Non sarebbe giusto sindacare sui gusti di ognuno…ovviamente.
Consiglio però due cose:
1- potete andare per gradi e aggiungere piano piano un pizzico in più dell’una o dell’altra spezia assaggiando di volta in volta (quando la ricetta lo permette, in questo caso non è molto fattibile)
2- se fate un piatto speziato dovete non avere paura di usare le spezie! ve lo dico sempre…metterne una quantità minima per paura che non piaccia equivale a rovinare la ricetta depauperandola di qualcosa a lei necessario per essere quello che deve essere…piuttosto cambiate ricetta.

zucca-con-castagne-e-cannella-allo-sciroppo-acero-contorno-facile-ricetta-vegetariana-contemporaneo-food

Lo sciroppo d’acero che in questo caso è essenziale per la riuscita del contorno di zucca è facile da reperire anche nei supermercati…vi consiglio, se potete scegliere, di puntare sulla qualità anche se questo significa spendere qualche euro in più…non ve ne pentirete.
Nel caso non lo aveste ancora usato nelle vostre ricette, sappiate che lo sciroppo d’acero ha un sapore intenso ma per nulla “invasivo”…più che altro è dolce e quindi, inevitabilmente, dà alle preparazioni un tocco dolciastro e unico, per il quale (appunto) lo si utilizza.
Come vi ho detto la preparazione è assolutamente lineare, non presenta problemi ma richiede due tipi di cottura, una in forno e una al fornello, sia per le castagne che devono bollire sino a diventare morbide, sia per la preparazione del brodo che insaporirà la preparazione.
Dato che il brodo si prepara in 20 minuti e le castagne devono cuocere 20 minuti, il tempo di cottura totale che vi ho segnalato nelle spiegazioni è calcolato in questo modo: 20 comprensivo di brodo e cottura castagne e 25 per la cottura in forno, pensando che mentre fate bollire il brodo potete allo stesso tempo bollire le castagne.

Come abbinare il contorno di zucca e castagne speziate allo sciroppo d’acero

Se vogliamo interpretare questo piatto nel senso più “classico” di contorno, posso dirvi che la proposta di oggi è perfetta abbinata a della carne, in modo particolare a della carne rossa o addirittura a dell’anatra o a della selvaggina in generale.
Se però ci distacchiamo da questo concetto, zucca e castagne speziate allo sciroppo d’acero si può interpretare come accompagnamento golosissimo di un semplice riso bianco oppure, come capita a me nella maggior parte delle volte, lo si fa diventare un vero e proprio piatto unico, magari per una cena leggera e sfiziosa, unito a del buon formaggio e a poco pane…molto bene se ai cereali 😀
Se avete piacere di approfondire l’argomento castagne, vi propongo lo speciale sulle castagne che potrete trovare sempre sul blog seguendo questo link diretto: castagne-scheda tecnica.
Se volete cimentarvi in altre ricette salate a base di castagne invece vi propongo per esempio il cavolo rosso e castagne che personalmente adoro in modo particolare.
Insomma…un modo per assaporare e gustarsi al meglio la zucca e castagne speziate allo sciroppo d’acero con cottura al forno…direi proprio che lo si trova…a me non resta che lasciarvi alla ricetta di oggi augurandovi come d’abitudine “che la creatività sia con voi!

#INCUCINASTAISENZAPENSIERI

Contorno di zucca e castagne allo sciroppo d'acero e cannella
 
Autore:
Tipo: Contorno
Cucina: Contemporaneo Food
Persone: 4
Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Tempo totale di preparazione:
 
Ingredienti
  • 800 g zucca a pezzi già pulita
  • 350 g castagne
  • 350 ml brodo vegetale (fatto con una cipolla, una carota, una foglia di alloro)
  • 40 g burro
  • n.3 cucchiai abbondanti sciroppo d'acero
  • n.2 chiodi di garofano
  • n.1 bastoncino di cannella
  • n.1 cucchiaino di cannella in polvere
  • n.1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • q.b. sale e pepe nero
Istruzioni
  1. Per prima cosa preparare il brodo vegetale facendo bollire per circa 20 minuti dell'acqua con una carota, una cipolla e una foglia di alloro.
  2. Incidere con il coltello la buccia delle castagne senza toccare il frutto interno: versarle in una pentola e cuocerle in abbondante acqua per 20 minuti.
  3. Passato il tempo, ancora calde pelarle avendo cura di non romperle troppo.
  4. Accendere il forno a 180°.
  5. In un pentolino capiente a fiamma bassissima, fondere il burro e poi aggiungere lo sciroppo d'acero, le spezie e dopo un minuto circa il brodo vegetale: mescolare bene il tutto e lasciare da parte al caldo.
  6. In una teglia da forno con i bordi alti sistemare i pezzi di zucca che non dovranno essere né troppo grandi né troppo piccoli e le castagne: versare ¾ de liquido a base di sciroppo d'acero, salare e pepare e infornare per 15 minuti.
  7. Passato il tempo, mescolare delicatamente, aggiungere altro brodo se necessario per mantenere la ricetta abbastanza "umida" (io la preferisco un po' più asciutta e quindi utilizzo solo 300 ml di brodo rispetto ai 350 preparati...ma a secondo dell'utilizzo che se ne vuol fare, può servire tutto il quantitativo a disposizione).
  8. Proseguire la cottura per altri 5-10 minuti e togliere dal forno.
  9. Servire caldo come accompagnamento di carne rossa, selvaggina, formaggio o riso bianco.

 


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Vota la ricetta:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

INSTAGRAM
Seguimi su Instagram